cibo, vino e quantobasta per essere felici

Il raviolo e la plancha

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1

Molto più facile di quel che sembra, deliziosamente rustico, caldo, croccante, integro nel sapore e nella consistenza …..da impastare, cuocere ed assaporare subito!!!

Serviranno:

100 g semola rimacinata di grano duro

1 uovo medio

2 cucchiai d’acqua calda

1 cucchiaio d’olio

2 melanzane viola lunghe

1 cipolla

50 g ricotta

50 g pecorino fiore sardo grattugiato

30 g pinoli

1 limone da buccia

Basilico fresco, menta fresca

Sale, pepe

Procediamo:

Preparare la sfoglia disponendo la semola sulla spianatoia, praticare la conca, unire l’uovo battuto, l’olio, l’acqua calda, il sale.

Impastare a lungo fino ad ottenere un prodotto elastico e liscio. Coprire con una ciotola e lasciar riposare per circa 30 minuti.

Nel frattempo lavare le melanzane, asciugarle e bucherellarle, cuocere sulla piastra calda, girandole in modo che la pelle abbrustolisca uniformemente.

Una volta cotte lasciar raffreddare, dividere a metà e raccogliere la polpa con un cucchiaio.

Lasciar la polpa a decantare in modo che perda la parte liquida, premere, poi frullarla unendo la ricotta, il pecorino, basilico e menta, sale, pepe e olio evo quanto basta ad ottenere un composto cremoso, ma compatto.

Inserire in sac à poche e preservare.

Stendere la sfoglia, ricavare con un coppa pasta 40 piccoli quadrati, aiutandosi con il sac a poche distribuire una noce di prodotto sulla metà di essi.

Inumidire i lembi e sovrapporre i restanti 20 quadrati di sfoglia, combaciare, premere per eliminare l’aria e rifilare con una rotella.

Scaldare la piastra alla massima temperatura e cuocere i ravioli freschi girandoli da ambo i lati.

Devono abbrustolire senza bruciare.

A parte preparare il condimento con olio evo, peperoncino ed aglio fresco, menta e basilico strappati, pinoli tostati e zeste di limone.

Disporre ogni raviolo su di una fetta di melanzana grigliata e pennellarlo con abbondante olio aromatico, collocare i bocconcini su piccole ciappe individuali( o pietre lisce) e servire subito

Chef Fabiana del Nero

Tagli  e  Intagli


Copyright © 2009-2020 QUBI' Editore
Riproduzione riservata

Stampa questo articolo

Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.

Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.