cibo, vino e quantobasta per essere felici

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informazioni sui cookie

Nel rispetto della Direttiva 2009/136/CE, ti informiamo che questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Attraverso i cookie possiamo personalizzare la tua esperienza utente e studiare come viene utilizzato il nostro sito web. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione

Cookie Policy

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Cozze - Box

Un finger al sapore di mare….e non solo!

Per 20 fingers serviranno:

cozze 40

pecorino fiore sardo g 50,00

rucola selvatica 1 mazzetto

luganega g 100,00

pepe, aglio, olio evo

Procediamo:

Lavare per bene le cozze, togliere le incrostazioni con una paglietta, lasciare a spurgare in acqua e sale per almeno un paio d’ore, poi strappare il bisso.
Aprire le cozze a crudo, recuperare la loro acqua e svuotare la metà dei gusci.

Tritare grossolanamente la metà dei frutti, quindi 20 in tutto, mescolarli con  1 pugno di pecorino grattugiato, 1 mazzetto di rucola selvatica( più pungente) e pochissima salsiccia sgranata, fino ad ottenere un impasto  omogeneo, pepare, NON salare.

Con questo composto imbottire le cozze, quelle aperte ma non svuotate, richiuderle, legarle con refe da cucina e farle cuocere per circa 10 minuti in padella con poco olio, aglio schiacciato, parecchio pepe, avendo cura di bagnare con la loro stessa acqua filtrata.

Servire all’interno di una scatolina di legno ( adatta per alimenti) protetta da un ciuffo di rucola oppure da una foglia, volendo accompagnare con rondelle di pomodoro e patate infornate

Chef Fabiana del Nero

Tagli e Intagli

Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.

Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.

Gli articoli più letti degli ultimi sette giorni:
(questa finestra si chiuderà automaticamente entro 10 secondi)