cibo, vino e quantobasta per essere felici

Tartare di trota con chutney di pesche

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1

Tartare di Trota marinata al Coriandolo e Zenzero con Chutney di Pesche. Un'altra ricetta di Libera Pincin di accantoalcamino's blog. Ecco cosa ci scrive: É la mia prima volta con il pesce crudo, avevo assaggiato una tartare di trota affumicata con chutney di albicocche e me ne ero innamorata; così

per finire in bellezza la serie di ricette per il concorso La pesca nel piatto, ho voluto mettermi alla prova. Ho comperato una trota freschissima (semplice, né iridea, nè salmonata), da queste parti ci sono molti allevamenti e l'acquisto è sicuro. Ne ho ricavato 2 filetti e li ho messi in congelatore per 24 ore, poi li ho privati della pelle e delle spine rimaste, li ho tagliati a piccoli cubetti e li ho marinati.

Ingredienti per la tartare di trota:

    2 filetti di trota fresca,
    1 cucchiaio raso di sale affumicato,
    1 cucchiaio di zucchero di canna,
    qualche seme di coriandolo leggermente pestato nel mortaio,
    3 cm. di zenzero fresco grattugiato.

Come preparare la tartare di trota:

mettere la tartare in una ciotola, unire tutti gli ingredienti e mescolare bene, coprire con un foglio di pellicola e riporre in frigorifero per tutta la notte.

Trascorso il tempo necessario, risciaquarla e asciugarla tamponandola, la trota non ha perso consistenza ed è rimasta bella soda e profumata..

Ingredienti per il Chutney di pesche:

    1 scalogno,
    2 pesche a pasta gialla,
    qualche seme di coriandolo,
    1 cucchiaino di zucchero di canna,
    1 cucchiaio di aceto balsamico ai lamponi.

Come fare il Chutney di Pesche:

affettare finemente lo scalogno e farlo appassire in poco olio, unire le pesche, anch'esse affettate sottilmente, unire i semi di coriandolo, lo zucchero, mescolare e insaporire, aggiungere l'aceto, farlo evaporare, mescolare ancora e spegnere.

L'aceto balsamico ha colorato la preparazione, se non lo gradite, adoperate il Mirin (aceto di grano) o aceto di mele o di vino bianco.

L'aceto balsamico ai lamponi che ho adoperato ha regalato al chutney un aroma straordinario.

Questa è una ricetta velocissima ed è un ottimo accompagnamento per questo tipo di preparazione, si può variare tipo di frutta e spezie, provate, vi piacerà.

Decorazione:

    yogurt greco,
    fettine sottili di pesche nettarine,
    foglioline di melissa fresca.

Componiamo la coppa:

mettere alla base della coppa Martini la tartare, coprire con un pò di chutney, decorare con  un cucchiano di yogurt greco, fettine sottili di pesca e una fogliolina di melissa.

L'ho assaggiata, un po' titubante perchè non sono abituata a mangiare il pesce crudo, beh, me la sono gustata tutta, fino all'ultimo cubettino, la marinatura aveva rilasciato nella trota tutti i sentori dello zenzero e dei semi di coriandolo che io amo adoperare in molte preparazioni.

Il sale affumicato aveva fatto il resto, la prossima volta sarà la mia prima volta con l'affumicatura casalinga, pentolaccia e tererazza aperta sonmo pronte ad accogliere i miei prossimi esperimenti.

Con viva e vibrante soddisfazione  vi dico: provate :-D

Bene, per il concorso è tutto, termina a mezzanotte, io mi sono divertita tantissimo e sono stimolata a provare ancora qualche ricetta, ormai è certo che le pesche si sposano bene con lo zucchero e con il sale, con la carne e con il pesce e, questo chutney è perfetto da gustare anche con una scheggia di buon Montasio stravecchio o di Asìno.


Copyright © 2009-2020 QUBI' Editore
Riproduzione riservata

Stampa questo articolo