cibo, vino e quantobasta per essere felici

Risotto pesche e Montasio

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1

©http://nuvoledifarina.blogspot.it ci ha inviato una seconda ricetta per partecipare al concorso regionale per foodblogger Le pesche nel piatto. Ecco che cosa ci scrive Stefania Benedetti. Anche oggi ho deciso di deliziare la mia tavola con le favolose pesche di Fiumicello, questa volta ho

 

pensato di proporre un primo piatto, un bel piatto di riso reso goloso dalla presenza di altri prodotti della mia regione. Questa volta vi voglio far conoscere oltre alle pesche di Fiumicello e il vino Friulano DOC (prodotto e  imbottigliato a Casarsa della Delizia) che avevo usato anche per i cupcakes, altri prodotti tipici del Friuli Venezia Giulia, ho usato infatti un buonissimo olio Tergeste DOP (il mio Starec di Bagnoli della Rosandra) e il Montasio DOP del consorzio di Codroipo. Ne è uscito un piatto molto profumato e delicato che brillava per il colore delle pesche. Per prepararlo occorrono:

160 gr di riso per risotti
4 pesche di Fiumicello
50 gr di Montasio stagionato grattugiato
1/2 bicchiere di vino bianco Friulano DOC
2 cucchiaini di erba cipollina
olio extravergine d'oliva Tergeste DOP
sale, brodo vegetale q.b.


Laviamo le pesche e tagliamole a tocchetti; mettiamo in una pentola per risotti un filo di olio di oliva e scaldiamo, tuffiamo quindi le pesche e lasciamo cuocere per 3-4 minuti. Uniamo ora il riso e mescoliamo finché i chicchi diventano uniformemente lucidi, a questo punto versiamo il vino e lasciamolo evaporare, poi portiamo a cottura versando il brodo vegetale un mestolo alla volta. A metà cottura uniamo l'erba cipollina e regoliamo di sale se necessario. A fine cottura, fuori dal fuoco, uniamo il montasio grattugiato e mescoliamo per farlo sciogliere completamente. Il risotto è pronto, possiamo impiattarlo così come è oppure presentarlo dandogli una forma come ho fatto io utilizzando un coppa pasta rotondo. Per decorazione spolverizziamo con erba cipollina e mettiamo sopra un ricciolino sottile di montasio che avvolge un pezzettino di pesca.

CURIOSITA':
In questo risotto non ho usato un soffritto di cipolla come base perché secondo me andava a modificare troppo la delicatezza delle pesche che volevo ritrovare nel piatto
Oltre ai prodotti che ho nominato prima ho usato anche altri due ingredienti prodotti in Friuli Venezia Giulia, infatti sia l'erba cipollina che il preparato granulare per brodo vegetale sono della Ermes funghi di Buttrio (UD)
Il Tergeste è un olio extravergine dal profumo fruttato e dal gusto un po' piccantino che ben si sposa con questo tipo di preparazione.

Vi invito come sempre nelle vostre vacanze a visitare il Friuli Venezia Giulia e spero che torniate a casa pieni delle prelibatezze prodotte in questa regione.


Copyright © 2009-2020 QUBI' Editore
Riproduzione riservata

Stampa questo articolo