cibo, vino e quantobasta per essere felici

Muffin proteici pesche e avena

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1

Ci arriva da Perugia questa ricetta di muffin proteici pesche e avena, studiati per chi deve ridurre zuccheri e carboidrati, ricetta fuori concorso per territorialità, ma comunque interessante. "Chi mi segue da un po' , ci scrive Noemi E. Pinketts di LeFitChef, sa che le mie ricette da colazione rispondono sempre a una serie di requisiti che reputo irrinunciabili per il pasto più importante della giornata: un buon apporto di proteine, pochi zuccheri, potere saziante, il gusto!

 Anche questa ricetta soddisfa tutti i succitati criteri. E include uno dei miei frutti estivi preferiti. Le pesche.

Le dosi sono per circa 12 muffin di medie dimensioni:
Ingredienti secchi:
100 grammi di farina d'avena
30 grammi di farina di mandorle
70 grammi di proteine del siero del latte ( neutre o vaniglia)
un cucchiaino e mezzo di lievito per dolci
mezzo cucchiaino di bicarbonato di sodio
un pizzico di sale
Ingredienti umidi:
3 albumi o 120 grammi di albume pastorizzato
150 grammi di yogurt greco 0,1%
la polpa di una pesca sbucciata ridotta in purea ( circa 100 grammi)
30 grammi di sciroppo d'agave ( o l'equivalente del vostro dolcificante preferito)
essenza di vaniglia
200 grammi di polpa di pesca a dadini ( affonderanno ingloriosamente, quindi non datevi pena per ottenere un taglio perfetto)

Procedimento

Preriscaldiamo il forno a 180°

In una ciotola sbattiamo gli albumi e aggiungiamo tutti gli ingredienti umidi, mescolando con l'aiuto di una frusta.

In un'altra ciotola combiniamo tra loro gli ingredienti secchi e aggiungiamo il primo composto.

Mescoliamo velocemente con l'aiuto di un cucchiaio di legno. NON impastare e NON mescolare troppo.

Aggiungiamo i pezzetti di frutta.

Disponiamo l'impasto in uno stampo da muffin che conterrà i pirottini della giusta misura e inforniamo per circa 20 minuti.

Devono raffreddarsi completamente prima di poter essere sformati.

- se l'impasto dovesse essere troppo consistente diluitelo con uno o due cucchiai di latte scremato" .


Copyright © 2009-2020 QUBI' Editore
Riproduzione riservata

Stampa questo articolo