cibo, vino e quantobasta per essere felici

Crepes vegane con pesche caramellate

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1

Crepes vegane con pesche caramellateCrepes vegane con pesche caramellate

Dal blog Ricetteperprincipianti di Sara Madalen riceviamo per il concorso Le pesche nel piatto una ricetta vegana, assai invitante. Crepes vegane con pesche caramellate allo sciroppo d'agave.

Questa ricetta, ci scrive l'autrice del piatto, la presento in extremis, per un contest a cui tengo

molto, si tratta del primo dedicato ai foodblogger qui in Friuli Venezia Giulia, e s'intitola "Le pesche nel piatto".

Che ci crediate o no io ho iniziato a mangiarle quest'estate alla veneranda età di 27 anni..meglio tardi che mai!

Qui a casa però le comprano da sempre a km 0 in un paese qui vicino, a Fiumicello (UD), e proprio questo Comune è fra gli organizzatori di quest'iniziativa.

Io purtroppo ho fatto un po' di fretta, avrei voluto un risultato più curato, ma mi faceva piacere partecipare quindi ecco qui le mie crepes vegane con farina kamut (e sugar free!).

Ingredienti per 2:

  • 100 ml di acqua
  • 25 ml di latte di riso (io ho usato un latte di riso e cocco)
  • 40 g di farina kamut (si può usare benissimo anche la 00)
  • 2 gocce di aroma di vaniglia
  • 2 gocce di aroma di limone
  • una spolverata di cannella in polvere
  • sciroppo d'agave q.b.
  • 1 pesca gialla o bianca

Tempi

5 minuti per impasto (+15 facoltativo) + 5 minuti per tagliare la pesca + 5 minuti per cottura.

Preparazione

Versa in una terrina il latte, l'acqua, la cannella, gli aromi.Metti la farina in un passino e aggiungila un po' alla volta mescolando con una forchetta o una frusta evitando di formare grumi.

Riponi la terrina in frigo per 15 minuti o anche più (facoltativo). Lava e sbuccia la pesca.

Tagliala a spicchi. Inizia la cottura scaldando a fuoco medio alto un pò d'olio di semi in una padellina, io purtoppo ne avevo una poco adatta e le mie crepes non sono venute belle tonde, l'importante è che sia antiaderente e che sia piatta (ci sono anche quelle apposite).

Nel frattempo metti le pesche in una pentola assieme allo sciroppo d'agave (non ne serve molto) a fuoco medio basso.
Quando l'olio è ben caldo (smuovi la padella in modo che si distribuisca dappertutto) tira fuori dal frigo l'impasto dagli una mescolata veloce e versa un mestolo  di pastella (dovrebbe essere circa la metà) sulla padella e smuovila per far andare la pastella tutto intorno (così la crepe viene rotonda), lascia 4-5 minuti o finchè sotto è ben dorata.

Gira la crepe con un movimento veloce, aiutandoti prima sollevandola un pò sui bordi con una spatolina di plastica.

Lascia ancora un paio di minuti e poi fai anche l'altra crepe (aggiungendo prima un filo d'olio sulla padella).
Nel frattempo mescola di tanto in tanto le pesche e spegni quando lo sciroppo d'agave si rapprende leggermente.

Quando le crepes sono pronte farcisci ognuna con metà degli spicchi di pesca e richiudila a metà (e se vuoi ancora a metà).

Guarnisci con sciroppo d'agave o qualche spicchio di pesca caramellata.

(Ho fatto degli esperimenti per fare il caramello con lo sciroppo d'agave e posso ritenermi soddisfatta perchè non ha nulla da invidiare allo zucchero che io ormai non uso più, spero in questi giorni di riuscire a postare qualcosina..)


Copyright © 2009-2020 QUBI' Editore
Riproduzione riservata

Stampa questo articolo