cibo, vino e quantobasta per essere felici

banner visita nostro shop on line

Chef Bombieri dedica un piatto al Nievo

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1

Il ristorante si trova esattamente dirimpetto al castello dove Ippolito Nievo visse buona parte della sua breve vita e dove scrisse o ideò buona parte del romanzo Le confessioni di un ottuagenario (poi corretto in Confessioni di un italiano). Un  edificio più che storico (risale al XIV secolo) al momento in fase di ricostruzione dopo i danni del terremoto 1976. Dove un tempo c'erano le serre castellane oggi (e da decenni ormai) c'è il ristorante stellato La Taverna. Siamo dunque a Colloredo di Monte Albano, dove da alcuni mesi è arrivato lo chef veronese Ivan Bombieri. Che si è subito immedesimato nel luogo e ha deciso di proporre una ricetta (rivisitata) tratta da antico ricettario dei conti. Il piatto è a base di animelle, e le frattaglie bianche sappiamo che in passato facevano parte integrante e apprezzata della cucina anche nobiliare, mentre oggi il cosiddetto quinto quarto è amato solo da veri appassionato gourmet. Bombieri ha arricchito il piatto con carciofi e ha adagiato le animelle su una crema di zucca profumata al mandarino.Sbollentate le animelle per due minuti in acqua salata e acidulata, lasciate raffreddare e privatele della pellicina. Dopo aver cotto la zucca al forno scolatela in/ con uno straccio. Frullate il mandarino, setacciate il frullato e aggiungetelo alla zucca ridotta in crema. Rosolate i carciofi tagliati a spicchi in olio e timo. Prima di servire grattugiate un po' di zenzero. 

 


Copyright © 2009-2021 QUBI' Editore
Riproduzione riservata