cibo, vino e quantobasta per essere felici

Cheesecake al capriccio con miele e pistacchi

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1

Cheesecake al Capriccio con miele e pistacchi Cheesecake al Capriccio con miele e pistacchi

Francesca d'Orazio per il ricettario Arrigoni realizzato insieme all'AICI ci propone questa golosa ricetta. La cheese cake, si sa, attira sempre tutti i golosi, grandi e piccoli! Eccovi le istruzioni per realizzarla. Gli ingredienti sono per una tortiera da 23 cm. 

Cheesecake al capriccio con miele e pistacchi

Ingredienti

  • 250 g di biscotti ai cereali
  • 50 g di pistacchi tritati
  • 80 g di burro
  • 500 g di Capriccio Arrigoni
  • 3 uova
  • 50 g di zucchero a velo
  • 200 g di yogurt greco
  • 5 cucchiai di miele
  • 30 g di pistacchi interi 

Preparazione

 Imburrare una tortiera a cerniera di 23 cm e tenere in frigo. Scaldare il forno a 150°C.

PER LA BASE

Mettere nel mixer i biscotti e sbriciolarli insieme ai pistacchi. Unire il burro freddo e tagliato a pezzetti e amalgamare il tutto. Versare il composto nella tortiera e utilizzare un cucchiaio per livellare la superficie. Cuocere per 20 minuti circa in forno.

In una ciotola unire il Capriccio Arrigoni, le uova, lo zucchero a velo e battere con una frusta fino a che il composto risulterà omogeneo.

Versare il ripieno all’interno della base cotta e rimettere in forno la torta cuocendo per altri 30 minuti.

Spegnere il forno e lasciare raffreddare, poi riporre in frigo.

Come servire 

 Al momento di servire, sformare la cheesecake e spalmare la superficie con yogurt e poi versare il miele. Guarnire con pistacchi tritati.

 

Il “Capriccio” di Arrigoni è un formaggio molle a pasta fresca che mantiene inalterati a lungo i profumi e i sapori dei formaggi.  Prodotto con latte vaccino proveniente da stalle conferenti fidelizzate e situate entro il raggio di pochi chilometri dal caseificio, i caratterizzato da una forma allungata, pasta morbida e crosta inesistente. 

Capriccio formaggio morbido Capriccio formaggio morbido
Un formaggio fresco di elevata qualità, da assaporare tutto l’anno, perfetto da solo, su una fetta di pane, ma alleato ideale per insaporire ricette più elaborate, sia salate che dolci.
Oltre a prestarsi bene con pasta, gnocchi e risotti, il suo sapore delicato lo rende perfetto per preparare molti dolci: cheesecake, creme e o quenelle per impreziosire torte e muffin.


Copyright © 2009-2020 QUBI' Editore
Riproduzione riservata

Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.

Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.