cibo, vino e quantobasta per essere felici

Acquista la copia digitale!

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informazioni sui cookie

Nel rispetto della Direttiva 2009/136/CE, ti informiamo che questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Attraverso i cookie possiamo personalizzare la tua esperienza utente e studiare come viene utilizzato il nostro sito web. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione

Cookie Policy

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Alici arraganate al forno

Alici arreganate ricetta tipica napoletanaAlici arreganate ricetta tipica napoletana


Protagoniste di questa ricetta sono naturalmente le alici, varietà di pesce azzurro, povero, gustoso e ricco di omega 3, acidi grassi essenziali, che, non essendo sintetizzati dal nostro organismo, devono essere introdotti con la dieta. 
Parliamo proprio delle meravigliose alici (a Trieste sardoni) grasse d’estate, la stagione migliore per consumarle e magre d’inverno, numerose e lucenti, pescate sempre in mare aperto, in particolare nel mar Mediterraneo. Il loro sapore è naturalmente influenzato dal mare dove vengono pescate e dalla salinità delle diverse acque. 
La ricetta prende il nome dall’origano, indispensabile per l’arraganatura. Dovete scegliere alici dal dorso di colore blu e dal ventre color argento, integre, dal colore cangiante e dall’inconfondibile profumo di mare, per assicurarvi un prodotto fresco e appena pescato. Poi solo con l’aggiunta di pane raffermo grattugiato, limone e olio extravergine potrete realizzare un piatto facile, economico e leggero, perfetto per un’alimentazione bilanciata e uno stile di vita che rispetta i dettami della dieta mediterranea.
In ogni regione, che affaccia sul mare, ha una propria ricetta tipica: in Liguria, infatti, abbiamo le acciughe di Monterosso, in Veneto le sarde in saor, nelle Marche le sarde all’anconetana, in Puglia le alici in tortiera, in Sicilia la pasta con le sarde o le sarde a beccafico e in Campania appunto le alici arreganate. Qui a qb le preferite sono impanate e fritte (sardoni impanai o apanai). 



Ingredienti
1 kg. di alici fresche
100 g. di mollica di pane raffermo e grattugiato
uno spicchio di aglio
50 g. di olio evo
succo e buccia di un limone
una manciata abbondante di origano
pepe nero macinato
sale
Procedimento
Accendete il forno a 180° e nel frattempo pulite le alici: eliminate la testa, togliete le interiora, la lisca centrale e apritele a libro, sciacquatele bene e poi asciugatele con carta da cucina. In alternativa, per risparmiare tempo, chiedete al vostro pescivendolo di pulirle.
Mescolate lo spicchio di aglio tritato al pane grattugiato, aggiungete l'origano, la buccia grattugiata del limone, una macinata di pepe e mettete da parte. A questo punto sistemate le alici in una teglia da forno, unta di olio e disponetele con la parte del dorso verso il basso. Fate un primo strato, ricoprite con il pane e aggiungete un altro strato di alici, procedendo così a strati, fino a esaurire tutti gli ingredienti e terminate con altro pane grattugiato.
Irrorate tutto con il succo del limone e con altro olio extravergine d’oliva, mettete in forno e cuocete per circa 15 minuti, azionando la funzione grill negli ultimi 5 minuti, per ottenere una deliziosa crosticina croccante.
Sfornate, fate riposare pochi minuti e servite, accompagnando il piatto con dell'insalata fresca.

 

Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.

Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.

Informazioni