cibo, vino e quantobasta per essere felici

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informazioni sui cookie

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Attraverso i cookie possiamo personalizzare la tua esperienza utente e studiare come viene utilizzato il nostro sito web. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione

Cookie Policy

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Melanzana in saor

Amo le sarde in saor, sono una prelibatezza che mi concedo ogni tanto, ma in  casa mia non a tutti piacciono, quindi, seguendo un po’ il pensiero di nonna di non intestardirsi su una cosa, bensì aggirare l’ostacolo ed essere creativa, ho cercato un connubio alternativo che richiamasse l’amato saor, ma senza il sapore del pesce. L’idea mi è venuta ammirando sul balcone la mia piantina di menta che, come ogni bella stagione, è risorta dalle proprie radici. Una melanzana che mi aspettava in frigo ha fatto il resto. Ne è uscito questo antipasto estivo (ma potrebbe anche essere un secondo vegetariano), ideale per una serata con gli amici, anche perché va rigorosamente preparato il giorno prima!

Ingredienti per 4 persone: 1 melanzana tonda * 1 cipolla rossa * farina di riso * aceto di mele * cannella in stecche * chiodi di garofano * pepe in grani * menta * salvia * sale * olio per friggere * olio extravergine di oliva

Come procedere:

Tagliate a rondelle abbastanza fini la melanzana, cospargetela di sale e lasciate riposare per almeno ½ ora.

Tagliate fine la cipolla e immergetela in acqua fredda con due cucchiai di aceto di mele (o aceto bianco), una stecca piccola di cannella, 5-6 chiodi di garofano e 4-5 grani di pepe nero. Lasciate marinare per almeno ½ ora.

Sciacquate le melanzane e passatele nella farina di riso per poi friggerle in olio ben caldo, finchè saranno leggermente dorate da ambo i lati.

Mettete due cucchiai di olio extravergine di oliva in una padella e unitevi la cipolla, dopo averla tolta dall’acqua e privata delle spezie. Fatela stufare per circa 1 ora, bagnandola di tanto in tanto con l’acqua di marinatura, salate leggermente.

Disponete le melanzane in una teglia, cospargetele con foglioline di menta e di salvia infine copritele con la cipolla.

Ponete in frigo per almeno 12 ore.

Servite a temperatura ambiente, componendo il piatto in strati di melanzana e cipolla.

Una macinata di pepe (io ho utilizzato un mix di pepi con nero, verde e bianco) e qualche goccia d’olio extravergine completeranno il vostro piatto.

Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.

Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.

Informazioni