cibo, vino e quantobasta per essere felici

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informazioni sui cookie

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Attraverso i cookie possiamo personalizzare la tua esperienza utente e studiare come viene utilizzato il nostro sito web. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione

Cookie Policy

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Risotto mantecato al Montebore con pere spadellate

Risotto mantecato al Montébore con pere spadellate al rosmarino e granella di nocciole. E' questa la ricetta che si accompagnava al mio racconto del fomaggio del cuore per il concorso indetto dall'Ecomuseo delle Acque di Gemona del Friuli. Di seguito gli ingredienti per 4 persone e il procedimento. 

Ingredienti per 4 persone

Per il risotto
300g. di riso carnaroli
200g. di formaggio di Montébore stagionato 5 mesi
20g. di burro di malga
1 cipolla bianca
1 bicchiere di vino bianco
brodo vegetale q.b.
sale q.b.

Per le pere spadellate
2 pere williams bio non troppo mature
10g. di burro di malga
2 rametti di rosmarino
1 spicchio d’aglio
1 tazzina di vino bianco

Per decorare 
granella di nocciole q.b.
rosmarino q.b.

Tempo di preparazione: 10 minuti + 20 minuti per la cottura del riso e 5 minuti per la cottura delle pere spadellate.

Iniziate preparando il soffritto. Sbucciate la cipolla, dividetela a metà e tagliatela in fettine sottili; fatele appassire a fuoco basso con il burro precedentemente ammorbidito. Una volta che la cipolla sarà completamente appassita, aggiungete il riso e fatelo tostare per qualche minuto a fuoco vivace, salate e sfumate con il vino bianco. Lasciatelo evaporare completamente, quindi aggiungete il brodo vegetale, abbassate la fiamma e cuocetelo al dente, circa 15 minuti. Nel frattempo preparate le pere spadellate. Lavate accuratamente le pere bio, in quanto le utilizzeremo con la buccia, tagliatele a metà e privatele del torsolo e del picciolo. Tagliatene una metà a fettine sottili per il verso della lunghezza, l'altra metà tagliatela a dadini di un cm circa di lato.

In una padella, fate sciogliere il burro con i rametti di rosmarino e lo spicchio d’aglio schiacciato con il dorso di un coltello. Una volta che il burro sarà leggermente imbiondito, aggiungete i dadini e le fettine di pera e spadellatele per cinque minuti a fuoco vivace, facendo attenzione a non bruciarle. Sfumate con il vino bianco; una volta evaporato, togliete i dadini e lasciateli da parte, continuate invece la cottura per un paio di minuti delle fettine così da renderle dorate e cotte. A cinque minuti dal termine del tempo di cottura del riso, aggiungete il Montébore tagliato a dadini piuttosto piccoli, amalgamate il tutto con un mestolo di brodo vegetale. Una volta che il formaggio sarà completamente sciolto, aggiungete i dadini di pera che avrete lasciato da parte, amalgamate, aggiungendo del brodo qualora il riso dovesse risultare troppo asciutto. Servite subito il risotto mantecato al Montébore nei piatti di portata, decorate con qualche fettina di pera spadellata, della granella di nocciola e qualche aghetto di rosmarino. 

Seguitemi sul blog: Le ricette di Elenuar

Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.

Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.

Informazioni