cibo, vino e quantobasta per essere felici

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informazioni sui cookie

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Attraverso i cookie possiamo personalizzare la tua esperienza utente e studiare come viene utilizzato il nostro sito web. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione

Cookie Policy

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Gnocchi di patate e rapa rossa

Beta vulgaris varietà rapa forma rubra. Avverto in anticipo i lettori che questa rapa l’ho sempre detestata. Stiamo parlando semplicemente della rapa rossa, che da alcuni decenni, almeno nella ristorazione, sta sempre più prendendo piede, soprattutto nei luoghi dove ci sono turisti stranieri del nord Europa, grandi consumatori di questa radice considerata un concentrato di elementi energetici e salutari. Ma veniamo a noi: mi sono trovato recentemente in quel di San Vito al Tagliamento per le festività dell’Autunno Sanvitese assieme agli amici dell’Associazione Micologica, a spiegare al pubblico il mondo dei funghi e dei tartufi. Arriva l’ora di pranzo, andiamo in un simpatico locale nelle vicinanze della loggia del comune; arriva la cameriera e descrive il menù. Ci credereste? Ci consiglia un piatto di gnocchi alla moda delle Dolomiti con le rape rosse. Accetto la sfida e devo ammettere che mi devo ricredere su quanto detto nella prima riga. Non solo, riprovo anche a cucinarli a casa. Ecco quindi per voi Gnocchi di rape rosse e patate alla maniera delle Dolomiti:

Ingredienti per quantità q.b.

rape rosse, patate, sale, un uovo, farina di fiore, burro, ricotta affumicata

Preparazione:

Lessare le patate e le rape, sbucciarle e ridurle in purea, lasciare che si raffreddino un po’. Stendere della farina sul tavolo di lavoro, metterci la purea, il sale, l’uovo e la restante farina. Lavorare il tutto fino a creare un impasto omogeneo, preparare gli gnocchi e cuocerli in acqua salata bollente. Nel frattempo mettere il burro in una padella e portarlo a una doratura intensa, quindi versarvi gli gnocchi, saltarli un attimo in padella e servirli ben caldi con sopra una manciata di ricotta affumicata grattugiata.

Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.

Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.

Informazioni