fbpx
cibo, vino e quantobasta per essere felici

Le immagini della fantasia a Venzone

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1

"Le immagini della fantasia”, come da dodici anni a questa parte, ritorna in primavera a Venzone. E’ organizzata dal locale Comitato promotore affiliato alla Pro Loco Pro Venzone, in collaborazione con la Biblioteca Comunale e patrocinata dal Comune. Espone una numerosa selezione di tavole originali corredate dai corrispondenti libri e realizzate da circa 70 illustratori italiani, europei e di altri paesi di tutto il mondo: Argentina, Brasile, Iran, Israele, Taiwan e … ,naturalmente, Russia! “Fiabe dalla Russia”, infatti, è il tema dell’anno, che corre per i vasti territori di questo paese senza confini. Come il cavallo, fedele compagno di avventure dei cavalieri dell’antica terra di Kiev, il tema ci guida alla scoperta dell’immenso patrimonio fiabesco russo. Il libro “Nel bosco della Baba Jaga, fiabe dalla Russia” affianca la sezione tematica. Edito da Franco Cosimo Panini, ha vinto il Premio Andersen 2013, il più ambito riconoscimento italiano per i libri illustrati destinati ai ragazzi. Dalla stessa terra russa ha origine la nuova proposta di questa edizione: la collaborazione con la Scuola di illustrazione dell’Università delle LiberEtà di Udine. I suoi corsisti, seguiti dall’illustratrice Barbara Jelenkovich e Cinzia Englaro, hanno illustrato il testo di una favola russa contemporanea. Una scelta delle illustrazioni realizzate è in esposizione e costituisce un unicum, qualcosa di assolutamente originale dedicato all’illustrazione in Friuli. Un ricordo della figura di Stepan Zavrel è presente con le tavole della recente riedizione di “Un sogno a Venezia”, dove intraprendiamo un viaggio immaginifico nella città sommersa dal mare. Zavrel è una delle personalità che ha maggiormente influito sul mondo dell’illustrazione italiana e no degli ultimi decenni, dando anche impulso ad attività collaterali alla Mostra internazionale. Attività che dal 2002 si propongono in parte anche a Venzone: visite guidate e laboratori didattici rivolti ai ragazzi delle scuole, che vi partecipano sempre numerosi. Si vuole così mettere un seme nella terra fertile dell’infanzia, sperando che possa germogliare e far nascere e crescere in futuro il piacere della lettura e sviluppare il gusto estetico. I racconti popolari russi sono spesso ambientati e originati in un mondo contadino, che è quello della Russia nata dopo le invasioni dei Mongoli, quando i Russi si spostarono verso nord – est e si trasformarono da ricchi commercianti in agricoltori. Ma esistono anche  i racconti epici che narrano le avventure degli eroi difensori della “Santa Russia”. Innumerevoli sono poi le fiabe magiche, popolate da protagonisti fantastici: imponenti Zar, principi innamorati e incantevoli principesse, fratelli orfani che vanno per il mondo, la Baba Jaga nella sua casa mobile con le zampe di gallina, orsi, lupi grigi. Dalle terre siberiane vengono, invece, gli sciamani e un uccello mitico che scende dal cielo quando gli uomini soffrono e si inaridiscono. E’ Eksekju che porta sulla Terra una medicina di sicuro effetto contro tre grandi mali dell’anima: la perdita della memoria, l’assenza della gratitudine, l’incapacità di commuoversi. La magica medicina sono le antiche fiabe che egli dona agli uomini disposti ad ascoltare ed a recuperare la loro umanità nella sua interezza. Una medicina buona anche oggi per tutti, grandi e piccoli.


VENZONE PALAZZO ORGNANI MARTINA 23 MARZO – 4 MAGGIO 2014
INAUGURAZIONE PALAZZO ORGNANI MARTINA: SABATO 22 MARZO ORE 18.00
INFO: COMUNE DI VENZONE TEL.: 0432-985266


Copyright © 2009-2021 QUBI' Editore
Riproduzione riservata

Stampa questo articolo