cibo, vino e quantobasta per essere felici

ARLeF: un venerdì da cartoni

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1

Sarà un video inedito di Lodovica Comello ad aprire il primo evento pubblico del progetto FûrxFur, finanziato dall’ARLeF e realizzato dalla Cooperativa Informazione Friulana di Udine, venerdì 8 maggio, all’interno del nutrito cartellone di vicino/lontano. L’attrice e cantante televisiva friulana, stella della telenovela argentina “Violetta”, ha accettato di fare da testimonial al progetto FûrxFur realizzando un video promozionale di alcuni secondi nella sua lingua madre: il friulano: «O soi simpri ator pal mont cu la mê musiche, ma us parial che o stedi fevelant par inglês?».
«Il nuovo progetto – spiega il presidente dell’Agenzia regionale, Lorenzo Fabbro – è stato ideato per promuovere e veicolare l’utilizzo della lingua friulana come strumento di comunicazione normale in manifestazioni ed eventi di carattere trasversale, aperti al pubblico. Allo scopo, sono state individuate una decina di manifestazioni che si svolgono nelle tre province friulane durante il corso dell’anno. Incominciamo da Udine, con vicino/lontano».
Quello dell’8 maggio, con inizio alle ore 14.00, sarà un divertente pomeriggio aperto a tutti (con ingresso gratuito), ma dedicato espressamente ai bambini. Alla presentazione del video-promo di Lodovica Comello, nella chiesa di San Francesco, a Udine, farà seguito la proiezione del film di animazione “Âf blu”, ideato e realizzato da Giorgio Cantoni, Serena Di Blasio e Giulia Spanghero: la prima produzione tutta friulana sostenuta dall’ARLeF. Alla 14.30 ci sarà la lettura interattiva in più lingue, con giochi e videoproiezione, di “S_cûr sot sore/D_heart_k upside down” (un libro per l’infanzia che racconta la tragedia della Costa Concordia vista con gli occhi di una bambina), di Laura Nicoloso, Silvia Ganzitti e Daniele Frattolin. La parte musicale sarà curata da Domenico e Daniele Ursella alla fisarmonica e al contrabbasso. Il programma pomeridiano si chiuderà con l’atteso ritorno del cartone animato de La Pimpa, amatissimo dai bambini di ogni età. Il fumetto, che ha per protagonista la  simpatica cagnolina bianca a pallini rossi, è stato ideato da Francesco Tullio Altan nel 1975. Nel 2002 è diventato un cartone animato prodotto e trasmesso dalla sede Rai del Fvg, in lingua friulana, con un successo travolgente. La Pimpa, infatti, è stata tradotta anche in inglese, spagnolo, tedesco, francese e in altre lingue minori come il ladino e il sardo.
Per l’occasione, a tutti i bambini che parteciperanno al pomeriggio di FûrxFur, verranno distribuiti dei simpatici omaggi “parlanti” friulano.


Copyright © 2009-2020 QUBI' Editore
Riproduzione riservata

Stampa questo articolo

Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.

Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.