cibo, vino e quantobasta per essere felici

In dieci anni perso il 56 per cento degli ettari a mais

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1

pannocchie di maispannocchie di mais

La coltivazione del mais  registra una progressiva riduzione degli ettari investiti che, in 15 anni, si sono praticamente dimezzati, favorendo la crescita delle importazioni Le aziende maidicole italiane sono circa 100mila e investono meno di 600mila ettari. In Friuli VG, gli ettari destinati al mais sono 40mila, contro i 91mila del 2011. «Se non si provvederà al rilancio colturale – ricorda Confagricoltura FVG - in particolare saranno a rischio le produzioni alimentari Dop di origine animale vincolate, dai disciplinari produttivi, ad avvalersi per l’alimentazione del bestiame di mangimi e foraggi del territorio».  Confagricoltura ribadisce la necessità di rafforzare ricerca, innovazione e assistenza tecnica; il potenziamento della Rete nazionale di confronto varietale; l’individuazione di percorsi produttivi per specialties in filiera e per rispondere alle sfide ambientali; l’analisi e la verifica in campo delle potenzialità delle NBT (New breeding technique), genome editing, che si differenzia dagli ogm.

Clicca qui per acquistare la tua copia! Clicca qui per acquistare la tua copia!

 

 


Copyright © 2009-2021 QUBI' Editore
Riproduzione riservata

Stampa questo articolo