cibo, vino e quantobasta per essere felici

Autoctoni che passione ecco i vincitori

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1

Annunciati a Bolzano, nell'ambito di Autochtona, i vincitori di 'Autoctoni che Passione!': il premio alla tipicità assegnato in sei diverse categorie. Il premio Miglior Vino Rosso è andato all’azienda Claudio Alario, già vincitrice nella stessa categoria nel 2017, con il  Valletta Barbera d'Alba D.O.C. 2016. Si resta sempre in Piemonte per il Miglior Vino Bianco, assegnato al Poggio dello Scagno Derthona Timorasso 2016 dell’azienda La Vecchia Posta. Il riconoscimento Migliori Bollicine vede premiata ancora una volta la Cantina della Volta, che ha conquistato il titolo con il suo CDV Brutrosso Lambrusco di Sorbara D.O.C. Spumante Brut Metodo Classico 2016. Miglior Vino Rosato è il Rosarò Salento Negroamaro Rosato I.G.T. 2017 della tenuta Feudi di Guagnano, in Puglia. Ad aggiudicarsi il riconoscimento del Miglior Vino Dolce è stata l’azienda Salvatore Murana con il suo Martingana Moscato Passito di Pantelleria D.O.P. 2008. Infine, il Premio Speciale Terroir, che come da tradizione incorona l’etichetta che meglio rappresenta l’espressione del vitigno legato al suo territorio di riferimento, è andato quest’anno all’Azienda Agricola Montefabbrello con il suo Aleatico Passito Elba D.O.C.G. 2017. Credit ph: Marco Parisi 

 


Copyright © 2009-2020 QUBI' Editore
Riproduzione riservata

Stampa questo articolo