Skip to main content

Ecco le Corone dei wine lovers

OGGI LE CORONE LE DECIDO IO: Ecco come ha votato il pubblico.  Sorprendente successo dell’iniziativa di Vinibuoni d’Italia che a Buttrio ha aperto le degustazioni dei vini arrivati a finale al giudizio dei consumatori finali e degli operatori. Dei wine lovers, insomma! Oggi le Corone le decido io, l'evento all'insegna della trasparenza e della partecipazione ideato da Mario Busso, curatore nazionale della Guida Vinibuoni d'Italia, giunto alla seconda edizione sempre in collaborazione con il mensile qb quantobasta, diretto da Fabiana Romanutti, come media partner, anche quest’anno ha riservato risultati sorprendenti! A testimonianza che la formula è indovinata e che è in crescita il desiderio di conoscere il vino da vicino da parte dei consumatori e degli operatori del settore. Le finali di Vinibuoni d'Italia del resto consentono di degustare il meglio dei vini da vitigni autoctoni di tutta Italia! L'appuntamento del 25, 26 e 27 luglio 2013 a Buttrio (UD) nella sede di Villa di Toppo Florio ha visto un massiccia partecipazione di pubblico che ha degustato in contemporanea in una sala attigua a quella dei commissari di Vinibuoni d’Italia gli stessi vini in gara per la Corona. Un’operazione unica in Italia che caratterizza anche sotto questo aspetto la diversità della Guida Vinibuoni d’Italia: una Guida prestigiosa ed unica che, nella logica Touring, si apre alle attese del pubblico e dialoga in diretta con il consumatore finale.

I risultati hanno evidenziato un livello di convergenza tra i giudizi delle commissioni ufficiali e quelle esterne che impongono riflessioni positive sul lavoro svolto dai coordinatori regionali di Vinibuoni d’Italia e dai loro panel di degustazione.
Le tre giornate di “Oggi le Corone le decido io” sono state coordinate da Liliana Savioli, responsabile della sezione vini del mensile “qb quantobasta fvg” e coordinatrice di Vinibuoni d'Italia.
Doverosi i ringraziamenti all'Ersa, al Comune di Buttrio e al sindaco Tiziano Venturini, alla Proloco Buri e a tutti e tutte i/le sommelier volontari che hanno reso possibile un appuntamento così prestigioso ed unico.

Eccovi di seguito i vini del Friuli Venezia Giulia che hanno conquistato la Corona dei wine lovers. In  fondo il link per conoscere i riusltati delle votazioni relative a tutte le regioni.

Borgo Judrio - Colli Orientali del Friuli Doc Ribolla Gialla 2012
Il Roncal - Colli Orientali del Friuli Doc Pignolo 2007
Kante - Venezia Giulia Igt Vitovska Selezione 2006
Keber Edi - Collio Doc Bianco 2012
Muzic - Collio Doc Friulano 2012
Petrucco - Friuli Colli Orientali Doc Refosco dal Peduncolo Rosso Ronco del Balbo 2009
Ronco dei Tassi - Collio Doc Malvasia 2012
Ronco delle Betulle - Colli Orientali del Friuli Doc Friulano 2012
Scubla Roberto - Colli Orientali del Friuli Doc Cialla Refosco dal Peduncolo Rosso 2011
Škerk - Venezia Giulia Igt Terrano 2011
Skok - Collio Doc Friulano Zabura 2012
Toros Franco - Collio Doc Friulano 2012
Valentino Butussi - Colli Orientali del Friuli Doc Friulano 2012
Vigna Petrussa - Colli Orientali del Friuli Doc Refosco dal Peduncolo Rosso 2011
Zidarich - Venezia Giulia Igt Vitovska 2011
il link per leggere tutte le Corone assegnate dai wine lovers

  • Creato il .
  • Ultimo aggiornamento il .

Calici di stelle: degustare sul mare

Degustare sul mare: a Grado unico appuntamento in regione di Calici di Stelle MTV.  il 9 e il 10 agosto.
Venerdì  9 e sabato 10 agosto, dalle 19.30 alle 24.00 ritorna l’atteso (e sempre più imitato) appuntamento con Calici di Stelle,  l'evento organizzato dal Movimento Turismo del Vino Friuli Venezia Giulia, in collaborazione con le Strade del Vino e Sapori FVG e GIT – Grado Impianti Turistici. Ci si incontrerà presso l’ingresso principale della spiaggia di Grado / Ristorante Antiche Terme: questa location unica, a due passi dal mare e immersa in un’atmosfera di calma e relax, renderà indimenticabile la vostra serata a Calici di Stelle, regalandovi  un’emozionante cornice per ammirare lo spettacolo delle stelle cadenti.  Entrambe le serate di Calici di Stelle sono focalizzate sulla possibilità di scoprire nuovi sapori e creare nuovi accostamenti: i visitatori, infatti, potranno liberamente accedere alle degustazioni, accompagnando i vini con i prodotti gastronomici che prediligono, valicando le frontiere nazionali grazie alla presenza dei produttori sloveni.
Saranno presenti alle serate: Rodaro Paolo, La Magnolia, Lis Neris, Pighin, Tenuta Borgo Conventi, Flavio Pontoni, Cantina Produttori Cormòns, Lorenzon – I Feudi di Romans, Draga, Baroni Codelli, Vina Steras (Izola), Vinska klet Goriška Brda, (Dobrovo v Brdih), Domačija Radikon (Dobrovo v Brdih), Vina Štrekelj (Komen), Vinarstvo Gec (Sežana).
Ampio risalto sarà dato anche alla gastronomia di qualità: si potranno assaggiare  le gustosissime carni Limousine fornite dall’Azienda Agricola Bergamasco Sandro, i dolci di Giuditta Teresa, il prosciutto di San Daniele e i formaggi di Tosoni.

L’accesso alle degustazioni avviene previo acquisto di uno speciale kit, composto da un calice e dalla rispettiva sacca, che al costo di dieci euro dà diritto a degustazioni a scelta tra i produttori presenti. Il ricavato sarà devoluto in beneficenza all’associazione culturale Sport Cultura e Solidarietà. Con il coupon che trovate sul mensile cartaceo potete entrare in due al prezzo di uno .


Durante la serata di sabato 10 agosto sarà possibile incontrare gli autori Gisela Hopfmüller & Franz Hlavac, due giornalisti, noti al pubblico austriaco per la loro lunga esperienza sugli schermi dell’ORF (la televisione di stato austriaca), che hanno scelto di vivere nel Medio Friuli e hanno scritto due libri dedicati alla nostra regione. Dopo il successo ottenuto con “L’ora dell’autografo” a Cantine Aperte 2013, saranno presenti a Grado per incontrare appassionati di vino e di vigne come loro, parlare dei loro libri, del Friuli e, naturalmente, per dedicarvi un autografo. Durante la cena, si presenteranno al pubblico per raccontare la nascita di “Unser Friaul” e “Friaul erleben”, editi tra il 2011 e il 2013.

Sabato 10 la serata sarà allietata dal “JazzinDuo”: le calde sonorità jazz espresse magistralmente dalla voce di Letizia Felluga, accompagnata da Emanuele Filippi alle tastiere, faranno da sottofondo ideale a una serata magica tra vini e sapori autentici da gustare  senza frenesia, lasciandosi cullare dalla magica atmosfera del mare la sera.

  • Creato il .
  • Ultimo aggiornamento il .

Vinalia 2013 a Guardia Sanframondi

A GUARDIA SANFRAMONDI (BN) domani 4 agosto al via la  XX EDIZIONE DI VINALIA
La rassegna enogastronomica, in programma fino a sabato 10 agosto, è fitta di appuntamenti allettanti e presenta un cartellone collaterale ad ampio spettro. Vinalia, la rassegna enogastronomica promossa dal Circolo Viticoltori è organizzata dal Comitato Vinalia, nel “cuore” antico del borgo guardiese fra i più ammirati della regione. Il Wine Tasting è ospitato nel Piazzale d’Armi del castello medievale nelle serate del 5, 6, 8 e 9, dalle ore 20 in poi. Si tratta di un’esperienza che va oltre l’assaggio tradizionale e che riguarda, in un unico evento, i vitigni autoctoni: falanghina e aglianico di tutte le cantine presenti alla rassegna guardiese. E' consigliata la prenotazione al 3275732093, oppure l’adesione con un’e-mail al: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. Tutte le sere, inoltre, nel Salone comunale presso Municipio vecchio, sono previste le degustazioni professionali gratuite delle migliori etichette delle aziende di Vinalia 2013,   presentate dai sommelier dell’AIS. Domani tocca, alle ore 21, alla Cantina Il Calvese e, alle ore 22,15, ad una collettiva presentata dalle aziende: Wartalia, Terre Stregate e De Lucia Viticoltore; mentre, lunedì 5, alle ore 21, alla Cantina Morone e, alle ore 22,15, a Cantine Sebastianelli. Si prenota al numero 3275732093.
Per chi invece partecipa a Vinalia e vuole deliziare il palato anche con una cena proposta dall’Osteria Enoica e servita sulla terrazza di Palazzo Mastrocola, può prenotare al 3664158274; per domani il menù prevede: crostini fantasia, melanzane ripiene al forno, tortino di patate, “pizzelle”, tagliatelle all’Aglianico con ragù di agnello, stracotto su letto di polenta e torta all’Aglianico; mentre, per lunedì 5 agosto: Soffritto di zucchine e pomodori secchi con fagioli della regina, nidi di patate e zucchine, frittelle fantasie, mezza lagana con “sfr’culariell’”, trippa con contorno di patate al pesto e prezzemolo e torta al peperoncino.
    Riguardo al cartellone collaterale, lunedì c’è la presentazione del libro “La Guardia, il paese, i contadini, i personaggi” ( a cura dell’associazione I Coraggiosi), e l’inaugurazione delle mostre di fotografie degli autori Joe Cassey USA e Garrick Maguire Scozia/Italia, e di Arte con opere eseguite da Giacobbe Falato, Thomas Neale, Carmine Carlo Maffei e Clare Galloway. .
 Maggiori informazioni sul sito www.vinalia.it o sul profilo facebook Vinalia.

Normal 0 14 false false false IT X-NONE X-NONE MicrosoftInternetExplorer4

  • Creato il .
  • Ultimo aggiornamento il .

Questione di tappi

Nel mondo del vino, come in tanti altri mondi, esistono dei luoghi comuni difficili da sfatare. Uno di questi, principalmente italiano, è che la migliore chiusura per una bottiglia di vino sia il tappo in sughero, sia esso naturale, accoppiato o tecnico. Infatti, soprattutto in Italia, le chiusure alternative come il tappo a
vite e il tappo in vetro non riescono a scalfire il gesto ancestrale del cavatappi che estrae il tappo in sughero dal collo della bottiglia. Complici il primo imbottigliamento nell’azienda in cui opero e un recente viaggio nel sud della Stiria, il tappo a vite e il tappo in vetro sono riusciti ad alimentare ulteriormente la mia voglia di conoscenza e di sperimentazione su questo tipo di chiusure.
Il vino sigillato con il tappo a vite avrà una evoluzione diversa dallo stesso vino chiuso con tappo in sughero: il primo vivrà in un ambiente “riducente” e cioè in totale assenza di ossigeno, mentre il
secondo vedrà entrare lentamente dalla porosità naturale del legno un po’ di ossigeno. Quindi serve conoscenza ed esperienza prima di iniziare l’avventura. Ero convinto fino a poco tempo fa che
le chiusure alternative fossero adatte principalmente per i vini giovani, quelli cioè da consumarsi entro i due-tre anni di vita. L’esperienza personale era che il medesimo vino d’annata imbottigliato allo stesso momento con tappo a vite e sughero, si presentasse alla degustazione, dopo alcuni mesi di affinamento, completamente diverso: il primo era sicuramente più integro, fresco e vivace del secondo. La degustazione di una lunga serie di vini di grandi produttori stiriani ha sfatato completamente la mia credenza. Il roteare, nell’atto dell’apertura, del tappo a vite o in vetro di una bottiglia datata di Alois Gross, di Walter Polz, piuttosto che di Willi Sattler o di Manfred Tement, se in quell’attimo sembrava un gesto eretico, appena degustato il vino faceva crollare in pochi secondi tutti i luoghi comuni. L'articolo completo sul numero di agosto del mensile qbquantobasta.

  • Creato il .
  • Ultimo aggiornamento il .

Silenzio, parla il vino, ricordando

Esattamente un mese fa, il 30 giugno, era domenica e qbquantobasta insieme a tanti altri amici, per l'esattezza Angoris vini, Alessandra Mercerie, Cavallo pasticceria, Costantini catering, Istituto Estetica Alina, Lorena Fabris salone, Sartoria Antonio Moliterni, Simone fiori, Tonello Casa, ha realizzato un evento

Continua a leggere...Silenzio, parla il vino, ricordando

  • Creato il .
  • Ultimo aggiornamento il .

I volontari della Proloco Buri

Già sono stati definiti i supereroi. Qui ve li facciamo conoscere in foto (forse  ne manca qualcuno e ci scusiamo, cime ci scusiamo con quei pochi di cui non siamo riusciti a reperire il cognome). Sono i volontari della Pro loco Buri (sul fondo si intravede il presidente Emilio Bardus) che rendono possibile sia la

Continua a leggere...I volontari della Proloco Buri

  • Creato il .
  • Ultimo aggiornamento il .

Veneto: proclamazione delle Corone

Uno dei momenti clou dello svolgimento delle finali della Guida Vini buoni d'Italia 2014, la proclamazione pubblica dei nomi dei vini a Corona da parte dei coordinatori. Qui parla il Veneto, con Liliana Savioli con Paolo Ianna, Annie Stefanato, Roger Sesto, Claudio Marafetti. Di seguito i nomi dei vini  a corona 2014.

Continua a leggere...Veneto: proclamazione delle Corone

  • Creato il .
  • Ultimo aggiornamento il .

Vini buoni d'Italia: le Corone 2014

Proclamati sabato 27 luglio a Villa di Toppo Florio-Buttrio, con tutti i coordinatori regionali presenti dal direttore Mario Busso, i vini che hanno ottenuto la corona per VINIBUONI D’ITALIA Guida 2014 , Raddoppiati i vini FVG (Colli Orinetali, Collio e Carso) che hanno ottenuto il prestigioso riconoscimento.

Continua a leggere...Vini buoni d'Italia: le Corone 2014

  • Creato il .
  • Ultimo aggiornamento il .

Oggi le corone le decido io: 3°giornata

Terza giornata a Villa di Toppo Florio per i wine lovers, anzi diciamolo in italiano: per gli appassionati del vino. Perché di vera passione si tratta: con persone che hanno preso le ferie per essere presenti o hanno rinunciato al mare per degustare vini dalle 9 del mattino alle 13. "Oggi le corone le decido io", l'evento promosso da Mario Busso, direttore della Guida Vinibuoni d'Italia, organizzato dal mensile di gusto e buongusto qbquantobasta e coordinato operativamente in fase di degustazione della sommelier Liliana Savioli è stato il successo che ci si aspettava. All'insegna di due valori importantissimi come Trasparenza e Confronto. Trasparenza per il voto pubblico e per alzata di mano. Confronto per la possibilità di parlarne con gli altri membri della commissione e verificarne le opinioni in una crescita comune. Si sono degustati i vini dell'Istria Croata (presenti da 4 anni in guida), del Veneto, della Val d'Aosta, Lazio, Campania  (grande apprezzamento per dei Fiano d'Avellino), la Lombardia, l'Alto Adige, l'Umbria (con un'ovazione a queste quattro parole Orvieto Classico Muffa Nobile. Insomma un'esprrienza entusiasmante in un clima di grande amicizia e stima. In  attesa delle proclamazioni ufficiali della sera e di una cena speciale dove la carta dei vini era a libera scelta e consentiva di assaggiare e abbinare tutti i 581 vini arrivati alle finali! Prosit!

  • Creato il .
  • Ultimo aggiornamento il .

Oggi le corone le decido io: 2°giornata

Buttrio. Villa di Toppo Florio. 26 luglio 2013. Dalle 9 del mattino le commissioni dei coordinatori della Guida Vini buoni d'Italia diretta da Mario Bussosono riuniti per le finali! I wine lovers che fanno parte dell'evento "Oggi le corone le decido io", puntuali ed entusiasti lavorano nelle stanze adiacenti. Tutto fila alla

Continua a leggere...Oggi le corone le decido io: 2°giornata

  • Creato il .
  • Ultimo aggiornamento il .

I wine lovers di giovedì 25 luglio 2013

I wine lovers del 25 luglio 2013I wine lovers del 25 luglio 2013Nella foto di gruppo eccovi festosamente schierati tutti i wine lovers che hanno partecipato oggi, 25 luglio 2013, a Buttrio alla prima giornata dell'evento "Oggi le corone le decido io" ideato da Mario Busso, direttore della guida Vinibuoni d'Italia e coordinato da Liliana Savioli per il mensile qbquantobasta. Ve li elenchiamo in rigoroso ordine alfabetico, divertitevi voi a riconoscerli. Piercarlo Basso, Gianfranco Bratos, Alessandro Candriella, Lino Clemente, Massimo Clementi, Giuliano De biasio, Mauro Favento, Marino Fonzar, Sabino Forte, Bruno Fortunato, Loredana Carla Gaviglio, Santo Grasso, Alessandra Guidolin, Ornella Macor, Dania Marchetti, Tiziana Mesaglio, Valentino Nolich, Sebastian Salvini, Emanuela Santi, Giuseppe Stano, Adelmo Virgilio, Marco Volo, Antonella Zanello

  • Creato il .
  • Ultimo aggiornamento il .
Privacy Policy