cibo, vino e quantobasta per essere felici

banner visita nostro shop on line

Wine Business Management

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1

Wine Business Management: concluso il progetto di formazione e aggiornamento per imprenditori vitivinicoli del Friuli Venezia Giulia

 Fornire strumenti evoluti ma concreti, adattabili subito alle specifiche esigenze di chi li apprende, capaci di aiutare l’azienda a valorizzare sul mercato il territorio del Friuli Venezia Giulia, l’identità e la storia che sa mettere dentro ogni bottiglia, massimizzando così la redditività dei suoi investimenti in formazione. Questa è in sintesi la missione di questo progetto formativo voluto da ERSA, l’Agenzia regionale per lo sviluppo rurale, realizzato da MIB School of Management di Trieste presso la sede di Villa Russiz. Allo stesso tempo creare una mentalità nuova negli imprenditori,

 soprattutto nelle nuove generazioni, per far nascere un vero “sistema” collaborativo che governi con successo il settore vitivinicolo regionale nei prossimi decenni.

Il settore vino negli ultimi vent’anni è cresciuto in modo impetuoso cambiando sensibilmente le sue logiche di funzionamento generali e la cultura delle imprese. Il mercato fino a pochi anni fa premiava chi curava esclusivamente il prodotto ed i processi agricoli ed enologici che portano dalla vite alla bottiglia, ma oggi le cose sono cambiate. La capacità di produrre vino di qualità corretta non è più un patrimonio di pochi. Per il consumatore è sempre più difficile distinguere tra le centinaia di ottimi vini a sua disposizione. La priorità delle imprese, quindi, diventa riuscire a guadagnare la sua attenzione, a guidare la sua scelta, a farlo appassionare del proprio prodotto.

Il Friuli Venezia Giulia, ad esempio, non ha più la leadership nel campo dei vini bianchi italiani, dovendo competere sempre più con altre regioni che stanno emergendo e investendo sia nella produzione che nella comunicazione. Per questo le aziende friulane oggi hanno una necessità prioritaria su tutte le altre: coltivare il mercato. Ed investire nella formazione delle persone che ricoprono i ruoli chiave è la strada migliore per acquisire le nuove competenze e la nuova mentalità, adattandole nel contempo all’identità ed alla storia dell’azienda, per poi trasferirle all’interno del territorio vitivinicolo regionale.

In un momento in cui il vino friulano di qualità necessita di un rilancio e di un consolidamento sui mercati internazionali, non tanto in termini di prodotto quanto di tecniche di mercato, proprio partendo dall’esperienza acquisita nei percorsi formativi studiati per il settore, ERSA e MIB School of Management hanno proposto il Corso in Wine Business Management, programma in gestione d’impresa destinato ad imprenditori del vino della regione Friuli Venezia Giulia. Il Corso, finanziato da ERSA nell’ambito della campagna di promozione del “Friulano”, progettato con l’obiettivo di aiutare chi opera nel settore vino del Friuli Venezia Giulia a sostenere e guidare lo sviluppo delle proprie attività direttive o imprenditoriali, ha visto 20 partecipanti provenienti da quasi tutte le Denominazioni d’origine della regione.

Grazie alla consolidata esperienza di MIB School of Management (una delle principali business school italiane, unica ad aver investito da quasi un decennio nell’alta formazione per il settore vinicolo), i partecipanti hanno potuto acquisire le più aggiornate tecniche di management aziendale e sviluppare conoscenze e competenze attraverso le quali guidare con più efficacia l’azienda vinicola. L’obiettivo, per i 20 professionisti della regione, è gestire con maggior sicurezza il proprio business e conquistare un vantaggio competitivo immediato, imparando a competere collaborando. Momenti qualificanti del percorso sono, appunto, il confronto tra i partecipanti stessi e tra questi, manager e imprenditori anche extra-regionali. Accanto alle tradizionali lezioni in aula, il Corso in Wine Business Management si è sviluppato nell’arco di 3 mesi (da inizio maggio a file luglio 2011) attraverso seminari con operatori del settore, visite aziendali e progetti individuali e di gruppo.

Il programma è stato suddiviso in 4 moduli didattici, ognuno dei quali dedicato ad una delle 4P del marketing mix strategico (Prodotto, Prezzo, Promozione e Placement/Distribuzione), esaminando come queste siano state declinate in differenti esperienze aziendali o di interi territori. Al termine gli studenti hanno realizzato un progetto operativo di gruppo sul tema della promozione del vino friulano, un vero Piano di marketing del vino regionale, che verrà presentato ad ERSA e all’Assessorato all’Agricoltura nelle prossime settimane.

L’obiettivo finale del percorso in Wine Business Management è, infatti, offrire ai partecipanti modelli e metodologie utili ad identificare nuove opportunità di mercato e soprattutto sviluppare o consolidare il vantaggio competitivo delle aziende in uno scenario di forte cambiamento. Fornire inoltre ai partecipanti gli strumenti per analizzare trend e scenari, compiere analisi di mercato, elaborare strategie di marketing e di business, comprendere il funzionamento e le interazioni delle varie parti della catena del valore vinicola.

 

 


Copyright © 2009-2021 QUBI' Editore
Riproduzione riservata

Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.

Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.