cibo, vino e quantobasta per essere felici

Vino del Tribuno per la Romagna enologica

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1

“Vino del Tribuno”, decretati i vincitori dell’edizione 2017 del Concorso che rappresenta tutta la Romagna enologica. Al concorso hanno partecipato un’ottantina di vini romagnoli tra D.O.C.G., D.O.C. e I.G.T. I vini sono stati assaggiati alla cieca nel mese di giugno da quattro commissioni composte da enologi, sommelier, Tribuni particolarmente esperti di vino e giornalisti, alla presenza, tra gli altri di un funzionario del Ministero delle Politiche Agricole e Forestali. Hanno conquistato il “Diploma di Gran Merito” i vini che hanno raggiunto il punteggio più alto nelle diverse categorie (comunque superiore a 82/100 (in base al metodo di valutazione dell’Unione Internazionale degli Enologi)

La prestigiosa “Targa del Tribunato” è stata conferita al vino che ha ottenuto il punteggio assoluto più alto, il Romagna Albana Passito Docg “Piccolo Fiore” 2011 dell’Azienda Assirelli - Cantina da Vittorio di Dozza (Bo), e alle singole aziende che hanno ottenuto i punteggi più alti sommando almeno tre vini in concorso (in questo caso 2 i premiati): Zavalloni Stefano di Cesena (FC) e Cantina Forlì Predappio di Forlì (FC). Hanno ricevuto una menzione speciale i vini che hanno raggiunto il massimo punteggio nell’ambito di una serie di categorie: “Il Tribuno che accompagna” al Sauvignon Rubicone Igt “Colvento” 2015 del Fondo Ca’ Vecja di Imola (Bo); “Il Tribuno che chiude” al Romagna Albana Passito “Piccolo Fiore” 2011 dell’Azienda Assirelli - Cantina da Vittorio di Dozza (Bo).

QUI elenco completo dei vincitori.


Copyright © 2009-2020 QUBI' Editore
Riproduzione riservata

Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.

Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.