fbpx
cibo, vino e quantobasta per essere felici

banner visita nostro shop on line

Cadenza d'inganno al Castello di Rubbia

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1

L’azienda Castello di Rubbia a San Michele del Carso merita decisamente una visita, sia per la particolare ubicazione e struttura del manufatto, sia per l’alta qualità dei vini. La guida con piglio deciso e appassionato Nataša Černic, che ha scelto il vigneto dopo il diploma in pianoforte, ma non ha mai abbandonato l’amore per la musica. E lo rivela non solo nei concerti in cantina, ma anche nell’armonia naturale che riserva al suo lavoro. Solo un’esperta di musica poteva scegliere un nome così coinvolgente per uno dei suoi vini. Cadenza d’inganno. “La Cadenza d’Inganno esiste in natura e dunque incontra l’arte. In musica è una formula armonico melodica data dalla successione di due accordi, V sul VI grado, che dona alla frase musicale una sensazione effimera, di sorpresa, di non conclusione... E per questo permette di vagare con l’immaginazione verso l’infinito. In questo vino è accaduto proprio questo.

È un vino che non può essere definito se non dalla fantasia di chi ha la curiosità di rincorrerlo. Una Malvasia in purezza per un passito amabile, in una bottiglia di misura normale. Anzi anche in magnum. Perché è soprattutto un vino da fine pasto ideale con i formaggi e da bere in compagnia, in un’atmosfera conviviale”.
Finalmente qualcuno che parla di vino e musica con competenza, non solo abbinando una qualsiasi canzone a un vino perché è un trend modaiolo.
Vediamo più da vicino questa Cadenza d’inganno.

“2011, annata molto calda. L’appassimento dei grappoli è avvenuto sulla pianta. La vendemmia è stata effettuata a ottobre, con una resa del 30%. La macerazione è durata più di un mese. Poiché la fermentazione naturale proseguiva a temperatura -2°C (è durata circa 80 giorni), si è scelto di abbandonare l’idea del passito dolce, lasciando al vino di scegliere la propria
natura, proprio come facciamo per tutti gli altri vini” ci spiega Nataša. Alla fine il vino è nato con sentori dolci al naso, tipici di un passito, ma in bocca è amabile, dando così un’idea piuttosto ingannevole del classico passito dolce. Il numero di bottiglie è limitato, solo 700 numerate a mano. Un vino prezioso come un gioiello raro.

Castello di Rubbia - Grad Rubije
San Michele del Carso 40/54 (GO)
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.castellodirubbia.it


Copyright © 2009-2021 QUBI' Editore
Riproduzione riservata

Stampa questo articolo

trigger 30 1 golose ricette vegoodtrigger 30 1 golose ricette vegood

Scarica gratis l'ebook di qb

30+1 Golose ricette VEGood

Abilita il javascript per inviare questo modulo