cibo, vino e quantobasta per essere felici

Vendemmia notturna con grappoli di luna bio

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1

 

la vigna di Sarahla vigna di SarahVendemmia notturna. Ben oltre la mezzanotte del 4 settembre si è conclusa la sesta vendemmia notturna de La Vigna di Sarah, per una serie limitata di Grappoli di Luna, produzione di prosecco Brut Millesimato DOCG con uve provenienti esclusivamente dalla raccolta notturna a mano, perché, come ha raccontato Sarah dei Tos alla giornalista Tessa Gelisio, la luna ha un’influenza anche durante la fase della vendemmia.
Quest’anno Grappoli di Luna è stata dedicata soltanto alla stampa e agli addetti di settore, presenti tra gli ospiti, l’assessore regionale al turismo Federico Caner, che ha sottolineato il valore culturale delle colline del prosecco patrimonio Unesco e la peculiarità dell’agricoltura eroica. qbquantobasta c'era grazie al gastro-paparazzo Renato Vettorato. #ociseioseguiqbSarah Dei Tos foto di Renato Vettorato per qbSarah Dei Tos foto di Renato Vettorato per qb
L’evento si è aperto con gli assaggi proposti dai produttori dell’Oasi Biologica, affiancati dagli Alpini e dal loro tradizionale spiedo. La novità di quest’anno è stata l’anteprima del nuovo bitter bio di Sarah, Luna Bitter, marchio registrato, proposto in una veste originale sia nella forma della bottiglia, che nella bella etichetta dai colori e dalla grafica inconfondibili. Ottimo per uno Spritz Bio, se abbinato al suo prosecco.

spritz biospritz bio

Tessa Gelisio ha condotto la serata e la tavola rotonda, nella quale, fra gli altri, il professor Giuseppe Remuzzi, direttore dell’Istituto Mario Negri e la forager Eleonora Matarrese, Cuoca selvatica, hanno dato il loro personale contributo al tema della “Nuova consapevolezza a tavola”. Il professor Remuzzi ha trattato in maniera scientifica e approfondita i vari aspetti dell’alimentazione, ha sostenuto l’importanza della dieta mediterranea e del consumo di frutta e verdura, ricordando però che la dieta è anche una questione di cultura e di abitudini; riallacciandosi al tema della dieta mediterranea Eleonora Matarrese ha incantato la platea con la sua narrazione sulla pratica della fitoalimurgia, parola dal suono magico che significa semplicente raccolta di specie selvatiche per il consumo umano. Le sue erbe selvatiche finiscono un po’ ovunque, anche nella cucina di Carlo Cracco.Vendemmia notturna a La vigna di Sarah bioVendemmia notturna a La vigna di Sarah bio

L’accensione dei palloni lanterna che fanno di rimando al bagliore della luna piena, ormai un must della notte dei Grappoli di Luna, ha dato il via alla vendemmia. 

Prima dell’inizio della cena placée, a cura di Tino Vettorello (Tre panoce) e a suggellare l’evento, Sarah Dei Tos ha consegnato il premio La Vigna di Sarah bio per l’agricoltura eroica ad Andrea Valentinetti, giovane chef e fondatore di Radici Restaurant & Cocktail Bar non semplicemente ristorante, ma luogo da vivere dal mattino al dopo cena. 

Andrea ha raccontato la sua storia, il legame speciale con Ponza e soprattutto l’importanza fondamentale che ha avuto nella sua formazione l’esperienza a Le Calandre della famiglia Alajmo.

Per sapere che altre sorprese ha in serbo La Vigna di Sarah cliccate QUI 

Si ringrazia per le foto: Renato Vettorato. 


Copyright © 2009-2020 QUBI' Editore
Riproduzione riservata

Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.

Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.