cibo, vino e quantobasta per essere felici

Acquista la copia digitale!

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informazioni sui cookie

Nel rispetto della Direttiva 2009/136/CE, ti informiamo che questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Attraverso i cookie possiamo personalizzare la tua esperienza utente e studiare come viene utilizzato il nostro sito web. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione

Cookie Policy

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Toscano anche l'ambasciatore dello Champagne 2015

Bernardo Conticelli, ambasciatore dello Champagne 2015Bernardo Conticelli, ambasciatore dello Champagne 2015Dopo l'ambasciatore del Soave, info nel link Eletto il primo ambasciatore del Soave anche quello dello Champagne viene dalla Toscana. Bernardo Conticelli è l'Ambasciatore italiano dello Champagne 2015. 34 anni, wine consultant di Firenze, si aggiudica la “Selezione Ambasciatore dello Champagne” 2015. Conticelli diventa il sesto toscano a fregiarsi del titolo di Ambasciatore dello Champagne in Italia.

La “Selezione Ambasciatore dello Champagne”, organizzata dal Bureau du Champagne in Italia, ha l’obiettivo di riconoscere e valorizzare l'attività di insegnamento sullo Champagne e individuare i migliori formatori a livello nazionale.
Consulente per attività di promozione e marketing nel settore vitivinicolo ed enogastronomico, Bernardo Conticelli ha un forte legame con la Francia e in particolare con lo Champagne, da lui definito nel corso della sua lezione “sinonimo di classe ed eleganza, il vino da festeggiamento per eccellenza con le sue mille sfaccettature, capace di appassionare il consumatore occasionale e l'enofilo più accanito”.

La prova finale si è svolta il 15 settembre, presso il Park Hyatt di Milano.

Filo conduttore dell’iniziativa per il 2015 sono stati i vini di riserva. Nel corso di un’ideale lezione, i candidati hanno esposto le caratteristiche di questa unicità champenoise che costituisce, nell’elaborazione di una cuvée, l’impronta del tempo e dello stile. Nel corso di un’esposizione di 30 minuti, Bernardo Conticelli, Marina Ciancaglini e Manlio Giustiniani, hanno presentato il tema dell’anno e si sono esercitati nella degustazione di 4 cuvée.


CHI SONO I DIECI AMBASCIATORI DELLO CHAMPAGNE IN ITALIA

2005 - Roberto Bellini, sommelier e formatore di Pistoia

2006 – Claudia Nicoli, sommelier e formatrice di Bologna

2007 – Nicola Roni, sommelier ed enoteca rio di Lanciano (CH)

2008 – Leonardo Taddei, sommelier e formatore di Lucca

2009 – Marco Anichini, sommelier e viticoltore di Siena

2010 – Marco Chiesa, wine consultant di Milano

2011 – Andrea Gori, sommelier e ristoratore di Firenze

2012 – Chiara Giovoni, sommelier e formatrice di Milano

2013 – Claudia Bondi, wine consultant di Firenze

2015 – Bernardo Conticelli, wine consultant di Firenze

Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.

Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.

Informazioni