cibo, vino e quantobasta per essere felici

Take Away: un progetto vincente della Vernaccia di San Gimignano

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1

 In occasione di Nottilucente - La piazza dal tramonto all'alba, la notte bianca di San Gimignano, che si svolgerà il prossimo 29 giugno e che vedrà ogni vicolo e piazza occupati da artisti, giocolieri, musicisti, allestimenti in un susseguirsi di incontri dalle 17 alle 5 del mattino,

il Consorzio della Denominazione San Gimignano rilancia il progetto Take Away:  dotare i ristoranti del territorio di un kit da asporto delle bottiglie di Vernaccia di San Gimignano non terminate al tavolo, uno shopper di carta e un tappo ermetico.
L'esperimento pilota iniziato nel maggio 2010 con la collaborazione dell'Amministrazione Comunale e di una ventina di ristoranti di San Gimignano, contrassegnati da un sorridente palloncino giallo (lo stesso riportato anche sullo shopper), ha avuto un grande successo presso il pubblico, che ha apprezzato la possibilità di portarsi via la bottiglia non terminata al tavolo. Una consuetudine per i turisti stranieri, quasi una cosa di cui vergognarsi per quelli italiani: con questa campagna il Consorzio della Denominazione San Gimignano vuole sostenere il consumo del vino, dare a tutti l'opportunità di farlo senza però mettere a repentaglio la propria e altrui sicurezza e salute:
“E’ un esperimento di marketing consapevole” dice il Presidente del Consorzio, Letizia Cesani “per sostenere il consumo consapevole del vino. Come Consorzio l’obiettivo primario è quello di sostenere le aziende associate nella vendita dei loro prodotti in un mercato reso sempre più difficile dalla crisi economica e dalla giusta attenzione per la salute propria ed altrui. Con questo progetto vogliamo sostenere il consumo dei nostri vini, la Vernaccia e il Rosso di San Gimignano, sul territorio comunale. Ma al tempo stesso vogliamo educare ad un uso moderato del vino, che significa fare capire ai turisti stranieri, ma anche ai nostri giovani, che il vino non è un mezzo per 'sballare', ma il completamento di un buon piatto: un bicchiere durante i pasti non può e non deve essere demonizzato, è la nostra storia e tradizione, è la nostra cultura.
Molti locali oggi propongono il vino al bicchiere, ma non tutti sono ancora attrezzati: con questo progetto il nostro Consorzio vuole offrire a questi una soluzione fornendo gratuitamente un sacchetto da asporto per le bottiglie ordinate al tavolo”.

Per saperne di più sul progetto, il Consorzio della Denominazione San Gimignano sarà presente a Nottilucente con un banco informazioni in Via San Matteo, presso i locali della Misericordia, dove un etilometro sarà a disposizione di coloro che vorranno testare il proprio stato di ebbrezza prima di mettersi in viaggio!


Copyright © 2009-2020 QUBI' Editore
Riproduzione riservata

Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.

Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.