cibo, vino e quantobasta per essere felici

Acquista la copia digitale!

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informazioni sui cookie

Nel rispetto della Direttiva 2009/136/CE, ti informiamo che questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Attraverso i cookie possiamo personalizzare la tua esperienza utente e studiare come viene utilizzato il nostro sito web. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione

Cookie Policy

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Wine pairing MERLOT 2017 VIE D’ALT

wine pairing vie d'alt merlot 2017 wine pairing vie d'alt merlot 2017

Rosso rubino di intensa carica cromatica. Intrigante al naso con cenni di piccola frutta rossa quali fragole e ciliegie. A seguire sfumature speziate di pepe verde e noce moscata accompagnate da una lieve nota balsamica. All’assaggio si rivela vellutato, valorizzato dalla sinergia tra freschezza e sapidità; tannino vivo, ma ben integrato. In chiusura riprende le piacevoli note speziate. Presenta una quantità d’alcol non invadente (12,5%) che lo rende un vino di ottima bevibilità anche durante il caldo estivo. Fermentazione e affinamento in acciaio inox.
Consiglio: in estate, con le alte temperature, potete servirlo a 8-10°C, un paio di gradi in meno rispetto alla temperatura di servizio dei vini rossi delicati e poco tannici che è 12-14°C. stappoallaregola agosto astappoallaregola agosto a

Wine pairing

Il Merlot di Vie d’Alt, grazie alla trama tannica ben integrata e non troppo aggressiva, si può abbinare sia a carni rosse che bianche, ma anche a formaggi di media stagionatura o, ancora,
a zuppe di legumi e lenticchie.
Abbinamento. Ho scelto un abbinamento estivo e, allo stesso tempo, gustoso: tartara di cavallo su crostini caldi al sesamo (con l’aggiunta di carote in julienne e pinoli). Premessa: la carne di cavallo, rispetto a quella del manzo è più saporita, quindi si può provare ad abbinarla a vini rossi un po’ più strutturati. Nella tartara che ho preparato erano evidenti le note sapide e piccanti rispettivamente dei capperi e della senape, sapori intensi, ma che si bilanciavano con la tendenza dolce apportata da pane, burro, carote e pinoli. Le caratteristiche del vino in questo caso sono determinanti: leggero grado alcolico, vivace freschezza e tannini sottili, riescono a equilibrare la tendenza dolce del crostino e l’aromaticità della carne. Chiusura piacevole poiché vengono messe in risalto le note speziate del vino. Stappo alla regolaStappo alla regola

Informazioni