cibo, vino e quantobasta per essere felici

Quando il vino profuma di pepe

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1

(seconda parte) Lo Schioppettino di Prepotto, il vino rosso da vitigno autoctono che si ottiene nel comune di Prepotto (UD) emana dei sentori di pepe caratterizzanti e molto graditi. Sei aziende agricole, facenti parte dell’Associazione dei Produttori di Schioppettino di Prepotto e il dr. Nicola Macrì, capofila, si sono unite in una Rete d’Impresa che si è posta  l’obiettivo di individuare l’origine del sentore speziato di pepe nello Schioppettino di Prepotto  avvalendosi anche della preziosa collaborazione dell’agronomo Carlo Petrussi.

Leggi anche la prima parte al link Il Sentore di Pepe nello Schioppettino di Prepotto


Le aziende che hanno partecipato allo studio, oltre al capofila Enologica Friulana srl, sono quelle sotto riportate, con l’evidenza della tipologia di terreno e localizzazione del vigneto.
az.agr. la Buse dal Lof di Michele Pavan loc. Prepotto Judrio- terreno alluvionale
Pizzulin Denis societa' agricola semplice loc. Prepotto -marna
az. agr. Grillo Iole di Muzzolini Anna loc. Albana -terreno sabbioso limoso
vigna Petrussa di Hilde Petrussa loc. Albana- terreno limoso argilloso
Novello s.n.c. di Novello Giuseppe & c. loc. Brischis- marna chiara e rossa
Marinig di Marinig Valerio s.s. agr. Loc. Prepotto -terreno arenaceo


I vigneti oggetto dell’indagine sono stati individuati fra quelli di età compresa tra i 15 e 20 anni, allo scopo di avere a disposizione delle uve provenienti da piante “mature” sotto l’aspetto fisiologico e produttivo. I vigneti sono rappresentativi delle varie tipologie di terreno del territorio di Prepotto e allevate a Guyot classico o a Guyot modificato. Il materiale genetico è rappresentativo dai vari biotipi individuati nel territorio con portainnesto K 5bb e SO4. L’investimento medio è di 4500 piante/ha. All’interno di ogni vigneto sono stati individuati e segnati i 70 ceppi rappresentativi, sui quali sono stati raccolti i campioni di uva per le curve di maturazione. In relazione alla fertilità reale del vitigno pari a 1,6 grappoli per gemma riscontrate negli anni, è stato consigliato per tutte le due annate prese in considerazione di lasciare una carica di 8-9 gemme di media per pianta. In ognuno dei sei vigneti è stata installata una centralina metereologica con il controllo da remoto dei dati Meteo. Le prove sono state condotte adottando un “protocollo di gestione agronomica” e un “protocollo di vinificazione” condivisi.


L’analisi dei dati analitici sui campioni di uva mosto e vino hanno evidenziato che la concentrazione di rotundone nello Schioppettino di Prepotto è molto superiore alla soglia di percezione dell’aroma convenzionalmente fissata in 16 ng/litro. I valori rilevati sono di assoluto rilievo attestandosi in entrambe le annate su dei range variabili tra 100÷500 ng/litro.
Non sono state evidenziate differenze significative nelle due annate in riferimento rispetto alle condizioni climatiche generali. È stato, invece, possibile evidenziare differenze significative in funzione delle condizioni pedologiche

.

I risultati degli studi e i “protocolli di gestione agronomica e gestione della vinificazione” output del progetto, sono accessibili qui Associazione Produttori Schioppettino di Prepotto e qui Enologica Friulana:  Info: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Copyright © 2009-2020 QUBI' Editore
Riproduzione riservata

Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.

Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.