cibo, vino e quantobasta per essere felici

Acquista la copia digitale!

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informazioni sui cookie

Nel rispetto della Direttiva 2009/136/CE, ti informiamo che questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Attraverso i cookie possiamo personalizzare la tua esperienza utente e studiare come viene utilizzato il nostro sito web. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione

Cookie Policy

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Premio Collio 2016 tutto al femminile

Quattro i premi conferiti nel corso della cerimonia di premiazione Premio Collio 2016 nel Municipio di Cormons a giovani laureati, dottorandi e giornalisti stranieri, impegnati nella promozione e valorizzazione delle unicità del territorio e della cultura del vino. Hanno portato il loro saluto l'assessore di Cormòns Elena Gasparin, il presidente del Consiglio regionale, Franco Iacop, la senatrice Laura Fasiolo, componente della Commissione ministeriale agricoltura, la vicepresidente della Provincia di Gorizia Mara Cernic, il presidente della Camera di Commercio Gianluca Madriz, e il vice presidente della BCC di Lucinico Farra e Capriva, Umberto Martinuzzi. Come da programma, si è tenuto il dibattito sul tema dell'importanza del marketing e del marchio territoriale, dei vantaggi per le piccole aziende e dell’opportunità di ottenere la Docg per il Collio.

Moderatore il giornalista di Rai Radio 1, Sandro Capitani, conduttore del programma "La terra: dal campo alla tavola" e Premio Noè 2014. A parlare assieme al presidente del Consorzio Robert Princic, anche Stefano Campatelli, già direttore del Consorzio Brunello di Montalcino e da un paio di anni ai vertici del Consorzio Vernaccia di San Gimignano, e Francesco Venier, direttore dell’Executive MBA del Mib di Trieste e fondatore del Master in comunicazione. Premiate da Enrico Peterlunger dell'Ateneo friulano le quattro vincitrici:  la goriziana Daniela Markovic, attiva nell’ONAV provinciale, per la sua tesi di laurea "Effetc of timing of leaf removal on yield parameters, grape and wine qualitu of vitis vinifera l. cv Sauvignon Blanc" conseguita presso l’Università di Viticoltura ed Enologia di Nova Gorica; la napoletana Serena Foria, che ha conseguito la laurea magistrale in Scienze e Biotecnologie Agrarie, presso l’università di Udine, dal titolo "The Rpv3 locus in grapevine: DNA variation and relevance for conventional breeding". Donne anche le due giornaliste straniere, entrambe statunitensi, alle quali hanno consegnato i premi Claudio Soranzo e Stefano Cosma in rappresentanza dell'Arga: Kerin O'Keefe, editor per l’Italia del conosciuto mensile Wine Enthusiast, che con il suo articolo "Collio Crown Jewels - what you should be drinking from italy's best white wine region" ha conquistato la giuria. Infine, Becky Sue Epstein del magazine online Palate Press.com, su cui ha pubblicato l’articolo "Collio: finding new white wine styles in a remote corner of Italy".

Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.

Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.

Informazioni