fbpx
cibo, vino e quantobasta per essere felici

Importanza delle donne nell'acquacoltura della Grecia

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1

Fish from Greece acquacoltura grecaFish from Greece acquacoltura greca

HAPO, Hellenic Aquaculture Producers Organization, l’Organizzazione Ellenica di Produttori di Acquacoltura, spiega l'importanza delle donne nel settore dell'acquacoltura greca.  In un paese come la Grecia l'economia nazionale si basa in gran parte sul settore primario – relativo ad attività legate allo sfruttamento delle risorse naturali o materie prime basilari. La bassa presenza di donne professioniste nel settore ittico in Grecia è dovuta, principalmente, a una mancanza di conoscenza e approfondimento delle opportunità di carriera in questo settore in continua crescita ed evoluzione. Alla luce di questo gap informativo, Hapo, ente depositario del marchio Fish from Greece e rappresentante oggi dell’80% dell’industria greca  dell'acquacoltura, si impegna a favorire l'occupazione femminile nel settore, anche attraverso iniziative volte a rendere maggiormente note le opportunità che il settore è in grado di offrire.

L'acquacoltura – come processo produttivo e come impresa – consiste di molte parti di attività (oltre all’allevamento marino), dal campo della ricerca, importante per studiare le conseguenze ecologiche degli allevamenti e l'impatto che hanno sull'ambiente all'analisi chimica e batteriologica per la determinazione dei componenti della carne del pesce; a figure di imprenditoria, ingegneria, biologia, medicina o legate all’ambito ambientale, commerciale, tecnico o, ancora, a ruoli più “business-minded”, come il marketing e la comunicazione.

L’offerta di pesce fresco greco Fish from Greece comprende cinque prodotti di eccellenza: l’orata, il branzino, l’ombrina boccadoro, il pagro maggiore e la ricciola che portano in tavola prodotti di un'ecosistema ideale per l’allevamento di pesce sano e fresco.

 


Copyright © 2009-2021 QUBI' Editore
Riproduzione riservata

Stampa questo articolo