cibo, vino e quantobasta per essere felici

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informazioni sui cookie

Nel rispetto della Direttiva 2009/136/CE, ti informiamo che questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Attraverso i cookie possiamo personalizzare la tua esperienza utente e studiare come viene utilizzato il nostro sito web. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione

Cookie Policy

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Oggi le corone le decido io: 3°giornata

Terza giornata a Villa di Toppo Florio per i wine lovers, anzi diciamolo in italiano: per gli appassionati del vino. Perché di vera passione si tratta: con persone che hanno preso le ferie per essere presenti o hanno rinunciato al mare per degustare vini dalle 9 del mattino alle 13. "Oggi le corone le decido io", l'evento promosso da Mario Busso, direttore della Guida Vinibuoni d'Italia, organizzato dal mensile di gusto e buongusto qbquantobasta e coordinato operativamente in fase di degustazione della sommelier Liliana Savioli è stato il successo che ci si aspettava. All'insegna di due valori importantissimi come Trasparenza e Confronto. Trasparenza per il voto pubblico e per alzata di mano. Confronto per la possibilità di parlarne con gli altri membri della commissione e verificarne le opinioni in una crescita comune. Si sono degustati i vini dell'Istria Croata (presenti da 4 anni in guida), del Veneto, della Val d'Aosta, Lazio, Campania  (grande apprezzamento per dei Fiano d'Avellino), la Lombardia, l'Alto Adige, l'Umbria (con un'ovazione a queste quattro parole Orvieto Classico Muffa Nobile. Insomma un'esprrienza entusiasmante in un clima di grande amicizia e stima. In  attesa delle proclamazioni ufficiali della sera e di una cena speciale dove la carta dei vini era a libera scelta e consentiva di assaggiare e abbinare tutti i 581 vini arrivati alle finali! Prosit!

Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.

Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.