cibo, vino e quantobasta per essere felici

Nove rossi del 2007 per un compleanno

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1

Quando chi ti invita a una cena di compleanno ti regala anche sorprese speciali. Come è avvenuto il 24 gennaio al Ristorante Costantini di Collalto di Tarcento per un compleanno, quello di Valerio Civa. La sorpresa ce l'ha fatta il festeggiato proponendoci una degustazione di nove grandi rossi del 2007, prelevati con le sue manine dalla sua cantina, così pressapoco ci ha detto. Per vedere quale ci seduceva di più.  

Vini da degustare alla cieca scegliendo quelli che ci "piacevano di più". Il criterio che qui a qb preferiamo, perchè il piacere che ci dà il vino è qualcosa di individuale come il nostro gusto. E altrettanto grande è il paicere di riassaggiare confrontandoli fra loro e nei mutamenti che assumono quando li abbiniamo al cibo. Vini tutti di altissimo livello, quindi scegliere non è stato facile. Masseto, Mouton Rothschild, Opus One, Pingus, Mille e una Notte Donnafugata, Barolo i Marchesi di Barolo, Almaviva, Philipe de Rothschild, Poggio alle Mura Banfi...

Però si è verificato che su un paio, o meglio su una terna di bicchieri, si sia appuntata la preferenza della maggioranza dei presenti, in una condivisone di scelte che accomunava professionisti della degustazione e semplici appassionati. Esclusioni eccellenti inaspettate, scoperte di etichette poco note.

Viva Civa: ha inventato un bel format, oltre ad averci dato la possibilità di degustare vini speciali. In atmosfera di allegra e amicale condivisione. Chi ha vinto? Appuntatevi il nome: Masseto. Menzione speciale anche per uno dei piatti serviti: cjarsons alle mele da trenta e lode. 


Copyright © 2009-2020 QUBI' Editore
Riproduzione riservata

Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.

Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.