fbpx
cibo, vino e quantobasta per essere felici

Mercato dei vini dei vignaioli indipendenti

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1

 

FIVI 2022 Manifesto a firma di Guido Scarabottolo: “facendolo pensavo alle vigne, all’indipendenza, alla convivenza, all’allegria e anche alla pace”. FIVI 2022 Manifesto a firma di Guido Scarabottolo: “facendolo pensavo alle vigne, all’indipendenza, alla convivenza, all’allegria e anche alla pace”.

MERCATO DEI VINI DEI VIGNAIOLI INDIPENDENTI a Piacenza da sabato 26 a lunedì 28 novembre 2022. L'atteso appuntamento è giunto ormai alla XI edizione. La mostra mercato FIVI rinnova anno dopo anno il record di presenze (oltre 850 vignaioli artigiani che attraverso qualche migliaio di vini racconteranno la loro realtà, fatta di piccole e medie imprese vitivinicole). Quest'anno sono occupati tutti i tre padiglioni di Piacenza Expo per poter ospitare un numero così elevato di banchi d’assaggio.

fivi acquistifivi acquisti

Un viaggio lungo tutta la penisola con il  calice in mano, alla scoperta di storie e territori. Presenti anche una rappresentanza di vignaioli provenienti da Slovenia e Bulgaria. Una tre giorni 
impegnativa molto attesa dagli appassionati e rappresentanti. Disponibili per gli acquisti i carrelli che ne caratterizzano la manifestazione.

fivi fivi  

Si svolgeranno degustazioni dedicate a diversi territori, quattro le regioni italiane protagoniste: Abruzzo, Val d’Aosta, Alto Adige e Piemonte.

Sabato 26 novembre: 11.30/13.00 TREBBIANO D’ABRUZZO, TRA PASSATO E FUTURO approfondimento sul Trebbiano che ha conquistato un posto tra i grandi vini italiani, ma soprattutto è diventato oggetto della cura e della competenza di tante/i vignaiole/i abruzzesi, con Emidio Pepe in testa, che lo interpretano con passione e originalità, nel rispetto di una tradizione secolare.

Sabato 26 novembre: 14.30/16.00 LES CRÊTES : ATTITUDINE CONTEMPORANEA E IDENTITÀ CRISTALLINA. Come l’innovazione ha supportato Les Crêtes nel valorizzare un territorio come la Valle D’Aosta? Lo scoprirete attraverso una degustazione di 3 tipologie di vini di Les Crêtes tappati con chiusure innovative e sostenibili.

Domenica 27 novembre 11.30/13.00 IL “VOGLAR” DI PETER DIPOLI: UN SAUVIGNON DI MONTAGNA. Sui pendii terrazzati situati tra i 500 e i 600 metri a Penone, una frazione di Cortaccia (BZ), Peter Dipoli coltiva il suo Sauvignon. Lo ha chiamato “Voglar”, come l’antico nome della zona. Ce lo faranno conoscere in tutte le sue sfumature il suo creatore, Peter Dipoli,
assieme a Massimo Zanichelli.

Domenica 27 novembre: 14.30/16.00 IL BARBARESCO “BASARIN”: UNA STORIA DI FAMIGLIA. Nel 1994 Marco e Vittorio imbottigliano il loro primo vino, iniziando così la loro storia di Vignaioli indipendenti. Attraverso una verticale di 5 annate (2000, ‘05, ‘13, ‘17, ‘19) del loro Barbaresco DOCG “Basarin” scopriremo le caratteristiche di un cru che entra nella storia degli Adriano per la prima volta nel 2000, con la prima vinificazione.

NOVITA’ una tensostruttura dedicata accoglierà l’area della gastronomia, dove gli artigiani del cibo completeranno la rassegna con le loro proposte.
Il  lunedì sarà giornata dedicata principalmente agli operatori professionali del settore commerciale e del canale Ho.Re.Ca..

I biglietti d’ingresso disponibili on-line QUI www.mercatodeivini.it al costo di 25 euro % euro di sconto rispetto al biglietto acquistato direttamente in fiera. 

 

Clicca Qui per il programma completo


Copyright © 2009-2022 QUBI' Editore
Riproduzione riservata