cibo, vino e quantobasta per essere felici

Acquista la copia digitale!

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informazioni sui cookie

Nel rispetto della Direttiva 2009/136/CE, ti informiamo che questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Attraverso i cookie possiamo personalizzare la tua esperienza utente e studiare come viene utilizzato il nostro sito web. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione

Cookie Policy

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

La via del Sake

via del sakevia del sakeIl primo evento in Italia dedicato alla cultura giapponese del bere. Si svolge il 20 e 21 settembre a Milano, presso i Chiostri dell’Umanitaria di via San Barnaba, 48. L’evento è organizzato dall’associazione culturale La Via del Sake con i patrocini e la collaborazione di: Comune di Milano Assessorato al Commercio, Consolato Generale del Giappone a Milano, JETRO, HAGAKURE / DNSee agenzia di comunicazione, FORMACINEMA, ICS Comunicazione, Consorzio del Parmigiano Reggiano, Associazione Italiana Ristoratori Giapponesi, Associazione Giappone in Italia. L’evento vedrà la partecipazione di produttori, importatori  e distributori giapponesi di Sake il vino (o meglio birra?) fermentato di riso tipico del Sol Levante) per un totale di oltre 30 etichette che si potranno degustare gratuitamente o comperare allo shop gestito dall’alimentari giapponese POPOROYA.
Fra i produttori: Gekkeikan, Masumi, Akashi Tai, Choya, JFC, Kozaemon, Nogne ø, Suisen Shuzo, Yogikochi, Yucho sake, Ueno Gourmet, UnionTrade. L'ingresso, per il pubblico, prevede il versamento della quota di associazione di 15 € a "La Via del Sake". L’essere in regola con la quota dà diritto all’ingresso e alle degustazioni gratuite, nonché a partecipare a tutti i panel e alle proiezioni di film per le due giornate, secondo la disponibilità in sala.


Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.

Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.

Informazioni