fbpx
cibo, vino e quantobasta per essere felici

La Tenuta Il Borro e il suo Vin santo del Chianti

0.5 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 0.50

Vinsanto del Chianti occhio di perniceVinsanto del Chianti occhio di pernice

Il Vin Santo del Chianti Occhio di Pernice (100% Sangiovese) è un vino fortemente radicato nella cultura Toscana. Da sempre le aziende riservano le loro uve migliori per la produzione di questo nettare. Ancora oggi alla tenuta  Il Borro, questo vino è prodotto seguendo nei dettagli gli antichi dettami. Le uve 100% Sangiovese sono scelte a settembre, attraverso la selezione manuale dei migliori grappoli. Successivamente, questi vengono trasportati nell’appassitoio, dove vengono appesi uno a uno su appositi graticci e dove rimarranno fino alla prima metà di dicembre. Una volta raggiunto il grado di appassimento necessario, l’uva viene pressata per ottenere il mosto che viene decantato e poi travasato nei caratelli di rovere e di castagno
Lunga fermentazione naturale: è pronto non prima di 5 anni di maturazione in legno, quando viene accuratamente travasato, decantato e imbottigliato senza filtrazione. Alla vista si presenta con un colore ambrato vivido con riflessi dorati. Al naso si individuano note di albicocche disidratate, uva sultanina e dattero, con sfumature di caramello, nocciola e mandorla. 

Tenuta Il Borro Tenuta Il Borro
Il Borro, la tenuta dal 1993 di proprietà di Ferruccio Ferragamo in cui sono impegnati il figlio Salvatore Ferragamo (oggi ad de Il Borro) e la figlia Vittoria (responsabile dell’Orto del Borro e dei progetti speciali), si estende nel bacino del Valdarno Superiore su di una superficie di 1100 ettari, interamente biologica dal 2015. Il Borro fa parte dell’Associazione Relais & Châteaux e
comprende: un borgo medievale interamente restaurato che ospita al suo interno 38 eleganti e raffinate suite; due lussuose ville – Dimora Storica e Villa Casetta – e le 20 suite de Le Aie del Borro. Alle soluzioni Relais & Châ teaux si aggiungono “I Borrigiani”, cinque casali gestiti con la formula dell’agriturismo. E due ristoranti: l’Osteria del Borro e Il Borro Tuscan Bistro, sotto la guida dell’executive chef Andrea Campani; la Spa La Corte e la Galleria Vino & Arte.

Il borro Tuscan bistroIl borro Tuscan bistro

Si  producono 12 etichette di cui 10 interamente biologiche. La tenuta comprende anche 29 ettari di uliveti e un frantoio di proprietà per la produzione di un eccellente olio extra vergine di oliva; un orto biologico e 30 arnie.  

 


Copyright © 2009-2021 QUBI' Editore
Riproduzione riservata