fbpx
cibo, vino e quantobasta per essere felici

La notte delle bolle piemontesi

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1

Notte delle Bolle Notte delle Bolle

LA NOTTE DELLE BOLLE. Tutte piemontesi e pronte a far brillare via Carlo Alberto a Torino. Sono le bollicine che giovedì 7 luglio verranno proposte in degustazione al pubblico dalle migliori cantine della regione. L’appuntamento è dalle ore 18:00.

 

BOLLICINE IN PIEMONTE?

Parlare di bolle italiane oggi significa parlare quasi esclusivamente di Prosecco, tuttavia altri grandi protagonisti si sono affacciati sulla scena nazionale, prodotti con un Metodo noto come Classico, il medesimo con cui viene prodotto proprio il più famoso cugino francese. Parliamo di Franciacorta e Trento DOC, soprattutto. Ma si sta facendo spazio anche il Piemonte.

Del resto il primo Metodo Classico italiano nacque a Canelli nel 1850 grazie all’imprenditore Carlo Gancia. 
Oggi, il Metodo Classico piemontese sta riscuotendo sempre più successo tra gli estimatori delle bollicine, che ne riconoscono l’assoluta qualità e la grande versatilità. La doc più conosciuta è sicuramente l’Alta Langa, ma questo non deve farci dimenticare i Metodo Classico da uve Nebbiolo o da Erbaluce, per esempio, senza dimenticare alcune ottime produzioni locali di Metodo Martinotti.

La degustazione del 7 luglio vedrà la partecipazione delle attività commerciali della via, che rimarranno aperte oltre l’orario, dei ristoranti e dei bar che proporranno le proprie specialità in abbinamento alle bollicine.

Notte delle BolleNotte delle Bolle

LE CANTINE PRESENTI

Bertodo; Rivetto; Travaglini; Conterno; Boglietti; Gerlotto; Alice Bel Colle; Hic et Nunc; Bosca; Vite Colte; Contratto; Vinum Vita Est; Sant’Anna dei Bricchetti; Gancia; Marchisio; Cascina Chicco; Scolca; Dogliotti; Tre Secoli; Rinaldi; Donadei.

 


Copyright © 2009-2021 QUBI' Editore
Riproduzione riservata