cibo, vino e quantobasta per essere felici

L'ottocottero incontra il vino

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1

L'ottocottero incontra il vino: LE VIGNE VISTE DAL CIELO.  A Cividale la prova di un nuovo sistema di rilievi fotografici aerei

Fotografare le vigne dall'alto in modo professionale senza usare l’elicottero. Ora è possibile grazie a una nuova apparecchiatura finanziata dalla Regione Friuli VG denominata "Ottocottero MS8", un drone di ridotte dimensioni (90 cm) dotato di 8 eliche comandate da 8 motori e attrezzato di macchine fotografiche professionali in grado di fornire riprese aeree ad alta definizione e a prezzi bassi.

Immagini perfette e in tempo reale vengono fornite grazie a un moderno sistema di trasmissione e ricezione con la possibilità di stampa immediata delle immagini tramite stampante wireless.

Una piccola rivoluzione nel mondo della fotografia che sta suscitando notevole interesse  da parte di vari settori, soprattutto per le sue applicazioni in campo pubblicitario e turistico. L’agenzia fotografica Mauro di Trieste di Massimo Semeraro presenterà le applicazioni pratiche dell’"Ottocottero" in campo vitivinicolo nel corso di un'iniziativa organizzata nella tenuta vinicola Rodaro nei pressi di Bosco Romagno a Spessa di Cividale (“La Cjasa di Erminia” – via Colli Megaluzzi) in collaborazione con il Consorzio delle Doc del Friuli VG, di Turismo FVG, della Banca di Cividale e dall’agenzia VR Consultancy.

La data prescelta è quanto mai simbolica ed evocatrice: il 12.12.2012.
Dalle 9.30 alle 15.30 il drone decollerà ogni ora per fornire dimostrazioni pratiche a quanti fossero interessati a impiegare questa nuova tecnologia.

L’MS8, ideato dall’agenzia Fotografica Mauro di Trieste e finanziato dalla Regione Friuli Venezia Giulia e dalla Comunità Europea, si contraddistingue per gli elevati standard tecnologici e di sicurezza garantiti dalla costante collaborazione con l’Università di Trieste e con tutti i professionisti impegnati nel progetto nella ricerca di tutte le soluzioni di nanotecnologia in grado di aumentarne le performances.

La struttura dell’MS8 è infatti in carbonio con una cupola dotata di pellicola fotovoltaica per l’auto-alimentazione energetica per aumentare le prestazioni della batteria al litio. Può portare fino a 3,5 kg di equipaggiamento ed è dotata di un sistema per il rientro automatico alla base. La quota di volo va dai 3 ai 40 metri e il suo impiego è svincolato da pratiche burocratiche, senza contare che non provoca alcun inquinamento acustico o atmosferico.

Per informazioni relative all’evento: Valentina Fonda 3384050401 – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Copyright © 2009-2020 QUBI' Editore
Riproduzione riservata

Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.

Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.