cibo, vino e quantobasta per essere felici

Acquista la copia digitale!

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informazioni sui cookie

Nel rispetto della Direttiva 2009/136/CE, ti informiamo che questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Attraverso i cookie possiamo personalizzare la tua esperienza utente e studiare come viene utilizzato il nostro sito web. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione

Cookie Policy

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Incontrerai un uomo alto e bruno...

Incontrerai un uomo alto e bruno, è questo il messaggio tipico delle cartomanti alle fanciulle credulone. Ma donne e uomini siamo tutti ugualmente incuriositi, sul far del nuovo anno, da quello che ci promettono gli oroscopi. Controllate tutte le previsioni dei segni, incrociate con cuspidi e ascendenti; verificato anche - non si sa mai - l'oroscopo cinese; approfondito quali saranno in trend del 2011, non vi resta che documentarvi sui vini che faranno tendenza. Ed ecco per voi l'oroscopo dei vini formulato da Davide Paolini, il mitico e inimitabile Gastronauta, in quel di Pordenone. In una sorta di elogio dell'imperfezione.

Basta ai vini rotondi e marmellatosi, basta all’eccesso di barrique e legno; i vini con i chips (quelli che Paolini chiama anche i vini-parquet, nda), sono al tramonto o almeno stanno perdendo buona parte del loro appeal. In calo anche il rosè. Nel 2011 si affermeranno i vini spigolosi e non perfetti, e ci sarà un grande, anzi grandissimo, ritorno dei bianchi.

Negli accoglienti spazi del ristorante Al Gallo, nel centro storico di Pordenone insieme a FriulAdria - Crédit Agricole, main sponsor delle attività del comitato Vinum loci,che studia, difende e valorizza i vitigni antichi autoctoni, Paolini si è dimostrato certo della crescente affermazione dei vini naturali.

E le new entry fra i vini autoctoni locali?  Paolini si sbilancia senza paura:  i due nomi nuovi che al momento “sente girare” di più nelle enoteche, nei ristoranti, fra gli addetti ai lavori sono Ribolla e Vitovska.  

Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.

Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.

Informazioni