cibo, vino e quantobasta per essere felici

Acquista la copia digitale!

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informazioni sui cookie

Nel rispetto della Direttiva 2009/136/CE, ti informiamo che questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Attraverso i cookie possiamo personalizzare la tua esperienza utente e studiare come viene utilizzato il nostro sito web. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione

Cookie Policy

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Il Bordeaux fa tappa a Trieste

Grazie all'Enoteca Adriatica che ha organizzato questo straordinario evento, stasera sono impegnata per qbquantobasta in una straordinaria serata di degustazione, condotta da Alessandro Torcoli, direttore della rivista enologica Civiltà del bere, sommelier, accademico della vite e del vino, docente di marketing e comunicazione del vino.

I protagonisti sono sette vini di Bordeaux, rappresentativi di altrettante appellazioni: Pessac-Léognan, Margaux, Saint-Julien, Pauillac, Saint-Estèphe, Pomerol, Saint-Èmilion. Sono qui per scoprire le sottili differenze tra le diverse anime di uno dei vini più prestigiosi al mondo. E naturalmente per relazionarvi il tutto nel report che pubblicheremo sul qb cartaceo di novembre. 

 

Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.

Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.

Informazioni