cibo, vino e quantobasta per essere felici

I consorzi COF e Aquileia si uniscono

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1

 

Trovato l'accordo che permetterà alla struttura dei Colli Orientali di lavorare anche per i soci della DOC Aquileia. Un accordo tra Consorzi fa già notizia di per sè,  ma l'importanza di questa nuova iniziativa che vede unirsi (ma non fondersi) due Doc storiche della nostra Regione fa bene sperare per il futuro. Non solo vino, infatti, ma anche un asse importante per l'intera promozione regionale che vedrà unirsi i patrimoni UNESCO di Cividale, Palmanova e Aquileia per raccontare la straordinaria ricchezza di valore della nostra terra.

Il Consorzio Friuli Colli Orientali e Ramandolo lavorerà quindi anche per Aquileia portando avanti le iniziative in campagna e non solo, cercando di promuovere le identità definite dei due territori ed esprimendo le qualità specifiche dei vini che riflettono le importanti differenze pedoclimatiche. L'unione rafforzerà anche il lavoro del Consorzio Doc-FVG al quale entrambi i Consorzi aderiscono e potrà continuare a lavorare a stretto contatto con PromoTurismoFVG e con la Strada del Vino e dei Sapori. 

“Fare in modo che i nostri territori possano raccontarsi in maniera strategica e rispettosa delle singole identità è un enorme valore aggiunto per tutta la promozione della nostra Regione” - spiega Paolo Valle, Presidente del Consorzio Friuli Colli Orientali e Ramandolo - “Aquileia rappresenta la storia della nostra Regione ed è importante non soltanto per i suoi vini, capaci di raccontare bene quelle terra, ma soprattutto dal punto di vista turistico”.

“Siamo un piccolo Consorzio, con una grande storia e tante aziende importanti che lavorano nell'ottica della massima qualità. Unire le nostre forze darà forza a tutto quello che la nostra Regione potrà fare per farsi conoscere e per far apprezzare i nostri prodotti” - così Franco Clementin Presidente del Consorzio vini Aquileia.Un impegno che permetterà di lavorare in sinergia con la Divisione Food&Wine di PromoTurismoFVG e in linea con la strategia regionale, come sottolinea Lucio Gomiero, Direttore Generale di PromoTurismoFVG: “L’accordo siglato tra i Consorzi è un elemento fondamentale che va ad aggiungersi al lavoro che stiamo svolgendo con i principali consorzi di tutela per la costruzione di una campagna unica di promozione del comparto vitivinicolo e agroalimentare che mira a promuovere il territorio sul mercato nazionale e internazionale attraverso i brand regionali più importanti, in primis il vino. Negli ultimi mesi il concetto di unione, di rete si è espresso nel migliore dei modi grazie alla volontà e all’impegno di tutti gli stakeholder regionali del mondo del food&wine di lavorare insieme per un obiettivo unico: far conoscere il nostro territorio e i nostri prodotti per incentivare le vendite e promuovere il turismo enogastronomico”.


Copyright © 2009-2020 QUBI' Editore
Riproduzione riservata

Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.

Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.