cibo, vino e quantobasta per essere felici

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informazioni sui cookie

Nel rispetto della Direttiva 2009/136/CE, ti informiamo che questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Attraverso i cookie possiamo personalizzare la tua esperienza utente e studiare come viene utilizzato il nostro sito web. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione

Cookie Policy

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Gran Noè a Milano premia Rampello

Gran noè Milano: da sx Davide Rampello, Stefano Cosma, Giulio Palamara, Linda TomasinsigGran noè Milano: da sx Davide Rampello, Stefano Cosma, Giulio Palamara, Linda TomasinsigHa fatto tappa a Milano il Gran Premio Noè e precisamente all'Expo, negli spazi di "Vino a taste of Italy". Grazie all'Ersa Friuli Venezia Giulia la statuetta "Il Noè", opera dell'artista Adriano Visintin, è stata consegnata dal sindaco di Gradisca d'Isonzo Linda Tomasinsig e dal vicesindaco  Enzo Boscarol a Davide Rampello, direttore artistico del "Padiglione Zero" dell'esposizione universale. Nella sua rubrica "Paesi e paesaggi", all'interno di Striscia la notizia, ha più volte dedicato la puntata a eccellenze enogastronomiche della nostra regione, come ha sottolineato Stefano Cosma: per esempio ai vini di Beniamino Zidarich, all'aceto di Sirk e al preparatore d'uva Simonit. Successivamente, dalle 16.30 alle 18, la sala "Convivium" ha ospitato la presentazione del Premio Noè e dello spumante "Emopoli" dell'Istituto "Brignoli". Emopoli presentato a Expo' 2015 Gli studenti dell'Agrario, accompagnati dal dirigente Marco Fragiacomo e da diversi insegnanti, hanno raccontato della loro bollicina mentre un numeroso pubblico l'assaggiava nel calice. Una vetrina internazionale, quindi, per Gradisca d'Isonzo e per le sue eccellenze. Introdotto dai vertici dell'Ersa, Stefanelli e Coccolo, è intervenuto Piero Villotta, già presidente regionale dell'Ordine dei giornalisti, che ha rappresentato a Milano sia la rubrica radiofonica della Rai "Vita nei campi", condotta in passato anche da lui, sia il "Ducato dei Vini friulani" che guida come "Duca" da alcuni anni.

Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.

Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.

Gli articoli più letti degli ultimi sette giorni:
(questa finestra si chiuderà automaticamente entro 10 secondi)