fbpx
cibo, vino e quantobasta per essere felici

Go Wine 2023. La Guida premia il Friuli VG

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1

go wine cover guidago wine cover guidaGuida Cantine d'Italia di Go Wine 2023. Guida per l'enoturistaal Friuli V. G. 12 Impronte Go Wine. Go Wine annuncia l'uscita in libreria della nuova edizione 2023 di Cantine d’Italia, la Guida per l’Enoturista a cura di Go Wine. Cantine d’Italia 2023 si presenta con 830 cantine selezionate, 251 “Impronte d’eccellenza” per l’Enoturismo, oltre 4.550 vini segnalati, circa 1.600 indirizzi utili per mangiare e dormire.

 

La cantina Castello di Spessa di Capriva del Friuli ottiene il Premio “Cantine Meravigliose”

 

 

La cantina Gigante ottiene per la prima volta il riconoscimento de L’Impronta

 

 

 

Una Guida pensata per i turisti del vino, invita a camminare l’Italia del vino, racconta e scrive di vino partendo dalla “Cantina”. Ovvero la Cantina come luogo di storie e tradizioni familiari oppure di più recenti investimenti.

La Cantina è diventata a pieno titolo un luogo di promozione del territorio, invita al viaggio e comunica un’identità territoriale fatta di paesaggio, vigneti, tradizione del luogo, borghi.

Il volume consiste in un articolato repertorio di cantine, ricco di dati e riferimenti che si aggiorna in ogni edizione, con nuovi inserimenti e alcune esclusioni. E con nuove cantine che ottengono per la prima volta il riconoscimento de L’Impronta fra cui, in Friuli Venezia Giulia, la cantina di Adriano Gigante di Corno di Rosazzo.

Sono in totale 251 le “Impronte Go Wine” nell’edizione 2023. L'impronta è una sorta di segno ideale che Go Wine attribuisce alle cantine che hanno conseguito un alto punteggio nella valutazione complessiva su sito, accoglienza e profilo produttivo.

 

Quali sono i fattori di valutazione per l'assegnazione delle impronte

 

1) Sito: il luogo ove si trova la cantina, guardando anche alla cantina dal punto di vista architettonico; ma anche sito da intendersi come il patrimonio complessivo di vigneti 

2) Accoglienza: la vocazione della cantina ad “aprirsi” all’esterno al pubblico  con agriturismo, B&B, ristorazione o con iniziative culturali che si rivolgono al mondo esterno.

3) Vino: il profilo produttivo dell’azienda valutato nel tempo, tenendo conto del carattere della produzione e della particolare cura verso specifiche tipologie di vini.

 

Il Friuli Venezia Giulia si distingue con 35 cantine recensite.

12 ottengono il riconoscimento dell’Impronta Go Wine

 

Castello di Spessa - Capriva del Friuli (GO)

Gigante Adriano - Corno di Rosazzo (UD)

Il Roncal - Cividale del Friuli (UD)

Keber Edi - Cormòns (GO)

Keber Renato - Cormòns (GO)

La Viarte - Prepotto (UD)

Lis Neris - San Lorenzo Isontino (GO)

Moschioni - Cividale del Friuli (UD)

Russiz Superiore - Capriva del Friuli (GO)

Venica & Venica - Dolegna del Collio (GO)

Villa Russiz - Capriva del Friuli (GO)

Zidarich - Duino Aurisina (TS)

 

Le cantine Castello di Spessa, Russiz Superiore, Venica & Venica e Villa Russiz vantano Due Impronte.

 

Il Premio “Cantine Meravigliose!” per l’EnoArchitettura dell’anno, va alla cantina Castello di Spessa di Capriva del Friuli. Il premio intende valorizzare siti e architetture di particolare pregio, o per la loro valenza storica o per l’architettura che è stata pensata e poi realizzata. Contribuendo nei fatti a dare prestigio al vino. Il Castello di Spessa si impone per la sua storia e per la sua tradizione vinicola plurisecolare, nel contesto di un edificio e di un parco di particolare bellezza.

 

Tutte le cantine della regione FVG che sono recensite nel volume:

 

Bajta

Borgo San Daniele

Butussi Valentino

Cadibon

Castello di Spessa

Collavini

Drius

Ermacora

Gigante Adriano

Grillo Iole

Il Roncal

I Magredi

Isola Augusta

Keber Edi

Keber Renato

La Viarte

Le Due Terre

Lis Neris

Marinig

Moschioni Davide

Rocca Bernarda

Ronchi di Cialla

Russiz Superiore

Scolaris

Scubla

Skerk

Stanig

Tenuta Stella

Tenuta Villanova

Venica & Venica

Vie di Romans

Vigna Petrussa

Villa Russiz

Zidarich

Zorzettig


Copyright © 2009-2022 QUBI' Editore
Riproduzione riservata