cibo, vino e quantobasta per essere felici

Filari di bolle 2020. I vincitori

4.5 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 Valutazione 4.50

Premiati e autorità Filari di Bolle 2020 - Foto PetrussiPremiati e autorità Filari di Bolle 2020 - Foto Petrussi

#restart #ripartenza 35 cantine con 80 etichette hanno partecipato alla Selezione Filari di Bolle 2020, che premia i migliori spumanti della regione FVG. Nell'antico frutteto di Palazzo Burovich de Zmajevich di Casarsa della Delizia giovedì 6 agosto sono stati consegnati i premi ai migliori vini spumanti scelti dalla giuria di esperti, attraverso votazione anonima.

Quattro le categorie principali, definite dal metodo di spumantizzazione e dal tipo di vino.

 Foto Petrussi Foto Petrussi

Per il Metodo Charmat Prosecco Doc il premio è andato al Prosecco Doc Extra Dry Millesimato della cantina Pitars di San Martino al Tagliamento.

premiazioni azienda Pitars - Foto Petrussi premiazioni azienda Pitars - Foto Petrussi

Per il Metodo Charmat Spumante Monovarietale premio al Naonis Ribolla Gialla Brut dei Viticoltori Friulani La Delizia di Casarsa.

Per il Metodo Charmat Cuvée al Naonis Jadér Cuvée Brut dei Viticoltori Friulani La Delizia di Casarsa.

Per il Metodo Classico premio al VSQ MC Etichetta Oro 2012 Pas Dosè Vigneti Pietro Pittaro di Codroipo.

Foto Petrussi Foto Petrussi Altri riconoscimenti.

premiazione Ronco dei Pini.Foto Petrussipremiazione Ronco dei Pini.Foto Petrussi

Premio per la Miglior etichetta al "Tre Lune" Ribolla Gialla Brut della cantina Ronco dei Pini di Prepotto.

I premi per il miglior rapporto qualità prezzo  sono andati per il Prosecco al Milesimato dei Pitars, per il Monovarietale alla Ribolla gialla Brut della cantina La Sclusa di Spessa di Cividale, per la Cuvée al Naonis Jadér dei Viticoltori Friulani La Delizia di Casarsa e per il Classico all'Etichetta oro di Pietro Pittaro di Codroipo.

Tiziano Venturini premia Germano Zorzettig La Sclusa- Foto PetrussiTiziano Venturini premia Germano Zorzettig La Sclusa- Foto Petrussi

“La Selezione, nata nel contesto della nostra tradizionale Sagra del Vino di primavera – ha spiegato Antonio Tesolin presidente della Pro Casarsa della Delizia - non è stata rimandata al prossimo anno: essere riusciti a farla comunque, lavorando con impegno in queste settimane estive, è stato un grande successo nonché un segnale di ripartenza forte e concreto. Ora daremo visibilità ai fini selezionati con eventi lungo il corso dell'anno, fino ad arrivare al Vinitaly 2021 dove puntiamo a essere presenti”.

“Il coronavirus – ha sottolineato Lavinia Clarotto, sindaco di Casarsa – ci ha fatto perdere l'occasione di tanti brindisi con i nostri cari: ora possiamo ripartire, dalla nostra Città del Vino dando visibilità alle bollicine regionali, sia dei grandi che dei piccoli produttori”.

“Il comparto della spumantistica regionale - ha spiegato Renzo Zorzi presidente dell’Associazione Italiana Sommelier del Friuli Venezia Giulia e della giuria di Filari di Bolle - ha dimostrato di sapersi impegnare con spirito positivo nella competizione, come evidenzia la bella partecipazione alla Selezione. I consumi stanno ripartendo, le bollicine sono di qualità: guardiamo al futuro con fiducia”.

Parole sul futuro del comparto rimarcate da Stefano Zannier, assessore regionale del Friuli Venezia Giulia alle risorse agricole e forestali, che ha ricordato come il vino buono sia anche quello venduto al giusto prezzo, menzionando la vicinanza della Regione ai produttori.

Sara Ricci e Daniele Catini-Foto Petrussi Sara Ricci e Daniele Catini-Foto Petrussi

La serata, gestita secondo le norme sanitarie in essere e inserita nella rassegna estiva comunale Fruit of the Moon e nel programma regionale di Calici di stelle dell'Associazione nazionale Città del Vino, è stata condotta dall'attrice Sara Ricci con il collega Daniele Catini. Per i premiati una foto del maestro Elio Ciol, intervenuto anch'egli, su Aquileia nei suoi duemila anni dalla fondazione, incorniciata dallo studio Il Glifo. 

Il debutto degli spumanti selezionati avverrà sempre a Casarsa della Delizia il 10 agosto, quando si brinderà sotto il cielo d'estate con Calici di Stelle 2020. Appuntamento alle 21 nell’Antico frutteto di Palazzo Burovich de Zmajevich (sede municipale).  La prenotazione è obbligatoria nel rispetto delle norme anti Covid-19.  


Copyright © 2009-2020 QUBI' Editore
Riproduzione riservata

Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.

Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.