cibo, vino e quantobasta per essere felici

EISACKTALWEIN DALLA MONTAGNA AL CALICE

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1

Vigneti della Val IsarcoVigneti della Val Isarco

Lunedì 10 aprile 2017 a Vinitaly si svolgerà un seminario speciale dedicato ai vini bianchi della Val Isarco. In degustazione dodici vini di dodici produttori. Dalle 14 alle 16, presso il Palaexpo - Wine2digital – ingresso A2 (1º piano) è in programma un seminario speciale ccondotto da Ian D'Agata. Costo 10 euro, posti in via di esaurimento.  Sarà raccontata l’annata 2016; nove dei dodici vini  saranno campioni di vasca. L’ultima stagione in Val Isarco ha molto da dire: è iniziata con un grave rischio ma anche con un colpo di fortuna, è continuata in condizioni meteo spesso estreme e con conseguente intenso lavoro in vigna, e infine si è conclusa con una vendemmia davvero buona. Il momento di grave rischio si è registrato nella notte fra il 26 e il 27 aprile 2016, quando la temperatura nella vallata ha subito una brusca caduta verticale puntando a scendere sotto lo zero; quando la “fortuna” ha voluto che il cielo si coprisse di nubi. Giusto in tempo per evitare una gelata che avrebbe senza dubbio compromesso la stagione vitivinicola, come è accaduto in altre parti d’Europa: dall’Abruzzo alla Borgogna alla Stiria. Poi è arrivata la peronospora, impegnativa da contenere, ma alla fine la stagione si è conclusa con una vendemmia “ideale”, come l’hanno definita molti vignaioli, perché la lenta maturazione dei grappoli ha concesso un ritmo corretto per la raccolta (ovvero niente corse a perdifiato come nel 2015).

La Val Isarco rappresenta il territorio viticolo più settentrionale d’Italia e si stende per 80 km verso nord a partire dalla città di Bolzano, lungo il corso del fiume Isarco fino al confine italiano con l’Austria.
Gli ettari vitati rappresentati dai diciotto soci EISACKTALWEIN sono 360 (su 460 totali) e sono posizionati su pendii terrazzati ad altitudini medie comprese fra 400 e 850 m. s.l.m. e pendenze medie dal 30% al 70%. All’interno della valle coesistono diversi microclimi, accomunati dalla vigorosa escursione termica fra il giorno e la notte e dall’intensa insolazione, i quali permettono di coltivare con ottimi risultati vari vitigni a bacca bianca.

Questa degustazione concentrerà  l’attenzione su quattro vitigni a bacca bianca che nella valle trovano le condizioni ideali per esprimersi ai massimi livelli: pinot bianco, sylvaner, müller thurgau e kerner.
Annata, terroir della Val Isarco e molto altro racconteranno questi  vini, che sono anche testimoni del cambiamento climatico in atto e frutto di scelte mai facili, come spiega Manni Nössing, presidente di EISACKTALWEIN: “Oggi siamo in confusione, non abbiamo più riferimenti: gli inverni sono spesso caldi e piovosi, la neve si fa vedere solo a gennaio e per pochi giorni, le primavere sono inesistenti con temperature già molto elevate. Le condizioni sono spesso estreme e i rischi sempre maggiori. La tecnologia e i moderni sistemi di raccolta ed elaborazione dei dati aiutano ma, come nel passato così anche oggi, sono l’occhio e il cervello del vignaiolo a fare la differenza. Quindi l’unica ricetta valida per ottenere buoni risultati nel nostro terroir (ma anche in tutti gli altri) è non stancarsi mai di osservare e conoscere profondamente le proprie vigne, le proprie viti una per una. Solo così è possibile comprendere come agire e quali scelte compiere ogni  giorno, di fronte all’imprevedibilità della natura”.

Questo l’elenco dei vini in degustazione:
1 - Alto Adige DOC Pinot Bianco 2016 - campione di vasca - Wassererhof
2 - Alto Adige DOC Pinot bianco 2016 - campione di vasca - Weingut Ebner       
3 - Alto Adige DOC Pinot Bianco “Praesulis” 2016 - campione di vasca - Gumphof                        
4 - Alto Adige Valle Isarco DOC Sylvaner 2016 - campione di vasca - Taschlerhof
5 - Alto Adige Valle Isarco DOC Sylvaner 2016 - campione di vasca - Garliderhof                                    
6 - Alto Adige Valle Isarco DOC Sylvaner 2016 - campione di vasca - Kuenhof
7 - Alto Adige Valle Isarco DOC Müller Thurgau “Sass Rigais” 2016 - campione di vasca - Manni Nössing    
8 - Alto Adige Valle Isarco DOC Kerner 2016 - campione di vasca - Köfererhof                                              
9 - Alto Adige Valle Isarco DOC Kerner 2016 - Tenuta Bessererhof Otmar Mair
10 - Alto Adige Valle Isarco DOC Kerner 2016 Strasserhof                            
11 - Alto Adige Valle Isarco DOC Kerner “Aristos” 2016 - Cantina Valle Isarco/Eisacktaler Kellerei                            
12 - Alto Adige Valle Isarco DOC Kerner “Praepositus” 2016 - campione di vasca - Abbazia di Novacella/Stifts.Neustift


Copyright © 2009-2020 QUBI' Editore
Riproduzione riservata

Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.

Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.