cibo, vino e quantobasta per essere felici

Cortese: un vitigno un cocktail

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1

Un grappolo di CorteseUn grappolo di Cortese

Il Cortese è un vitigno autoctono a bacca bianca, di millenario stanziamento nella zona prevalentemente collinare della provincia di Alessandria e nel Tortonese, dove pare abbia avuto origine. Il Cortese fu eletto a bacca di corte dalla nobiltà rinascimentale genovese, dando impulso alla coltura specializzata, favorita anche dalla particolare condizione climatica del territorio che beneficia della vicinanza del Mar Ligure. Ampiamente conosciuto in tutto il Piemonte nel XVIII secolo, il Cortese di Gavi viene citato nelle pubblicazioni ampelografiche del 1798 a cura del Conte Giuseppe Nuvolone Pergamo, vicedirettore della Società Agraria di Torino. Dopo un periodo di oblio dovuto agli effetti distruttivi della fillossera, il Cortese ha conosciuto una rivalorizzazione a partire dagli anni Cinquanta, quando fu riscoperto e proposto da Mario Soldati, ma è soprattutto intorno a Gavi che esprime al massimo le sue potenzialità. Conosciuto anche con i sinonimi dialettali di Corteis, Courteis e Courteisa, si tratta di un vitigno che predilige i terreni ricchi di marne argillose, un’alternanza di “terre bianche” e “terre rosse”, come vengono definite localmente, in grado di esaltare le caratteristiche fruttate dell’uva.

Vini a denominazione: Gavi o Cortese di Gavi Docg (100%), Colli Tortonesi Cortese Doc, Cortese dell’Alto Monferrato Doc, Piemonte Cortese Doc. (Fonte Piemonteonwine)

Drink con Cortese del MonferratoDrink con Cortese del Monferrato

La drink list #MonferratoAutentico si amplia con un nuovo nato ed un’altra occasione per scoprire i vini del territorio attraverso le ricette dei cocktail ad essi ispirati. 

Si chiama Cortese in Tacchi a Spillo ed è firmato da Luigi Barberis che, dopo il tris dedicato a Dolcetto, Grignolino e Brachetto presentato la scorsa estate (Un Americano a Ovada, Monferrato Lemon Cherry e Sparkling Acqui), crea una Special Edition come tributo al Cortese (vitigno autoctono diffuso in provincia di Alessandria in particolare nella zona del Gavi, dei Colli Tortonesi e dell’Alto Monferrato), nell’anno ad esso dedicato. Una sorta di spritz monferrino. Un  drink ispirato al territorio. 

I#monferratoautentico #storiedibellezza

Il drink: Cortese in tacchi a spillo

Cortese in tacchi a spillo Cortese in tacchi a spillo

Ingredienti

5 cl rabarbaro, 1 cl sciroppo cortese* , 1 cl spremuta lime, top ginger beer

*Lo sciroppo di cortese si ottiene cuocendo a fuoco basso, sino alla densità corretta, mezzo kilo di zucchero in mezzo litro di vino. 

Come preparare il drink: Shakerare tutti gli ingredienti, filtrare in un collins con ghiaccio e colmare con la ginger beer. Raffreddare e mettere in frigo.

 

 

 


Copyright © 2009-2020 QUBI' Editore
Riproduzione riservata

Stampa questo articolo