cibo, vino e quantobasta per essere felici

banner visita nostro shop on line

DDV: generazioni a confronto, da madre in figlia

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1

A Verona in occasione di wine2wine si è svolto un incontro molto interessante ideato e proposto da IAN D’AGATA Direttore Scientifico Vinitaly International Academy per approfondire le problematiche del ricambio generazionale nelle aziende vinicole, da madre in figlia.  Storie bellissime e tante idee innovative atte a incrementare la fortuna dell’azienda, perché la donna parla con il cuore, ha sentimenti diversi rispetto all’uomo.


Dopo il saluto della presidente dell’Associazione Nazionale Le Donne del Vino, Elena Martusciello, Ian D’Agata  ha presentato le sei coppie di madri e figlie, ovviamente tutte appartenenti  all’Associazione Nazionale Le Donne del Vino: Maria Cristina e Maria Teresa Ascheri, Pia Donata e Tilly Berlucchi, Antonella e Diana D’Isanto, Elisabetta  ed Emanuela Donati, Cristina e Sara Garetto, Elena e Karoline Walch. Spesso sono state fatte scelte coraggiose da parte delle madri costrette  o dalla necessità a lasciare la propria occupazione  o perché  sollecitate dal marito a tuffarsi  nell'avventura  di produrre vino, partendo magari da zero, madri che sono riuscite a far crescere le figlie spronandole a continuare sulla stessa strada.

Alcune di loro hanno raccontato delle grosse difficoltà che hanno incontrato ereditando l’azienda di famiglia, degli errori, delle fatiche che hanno coraggiosamente affrontato e superato, trasmettendo poi tutto questo alle figlie. Altre storie divertenti legate a scelte obbligate in quanto aziende ereditate da nonne o bisnonne, che sono riuscite a mantenere salde negli anni l’azienda.  Mamme definite dei “generali”, d’altra parte se non fosse stato così, sul palco non ci sarebbe stato questo confronto. Alcune di queste figlie sono approdate in azienda, dopo lunghi studi, a raccogliere e a far fruttare questa preziosa eredità, individuando il ruolo che più sentivano loro, facendo tesoro ovviamente degli insegnamenti materni. 

E’ intervenuta per un saluto Stevie Kim, General Director Vinitaly International, Socia Onoraria dell’Associazione Nazionale Le Donne del Vino.




Copyright © 2009-2021 QUBI' Editore
Riproduzione riservata

Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.

Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.