cibo, vino e quantobasta per essere felici

Consorzio Vini Collio trionfano le vecchie annate

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1

A Vinitaly, il più importante appuntamento con il mondo del vino italiano, si è confermato l’interesse crescente per i vini del Collio e un’attenzione particolare per le annate da collezione protagoniste di un tasting guidato dalla giornalista Veronika Crecelius. “Siamo molto soddisfatti dei risultati di questo Vinitaly. In generale si è confermata come sempre molto attiva la componente estera presente in fiera, ma è indubbio che da quest’anno si sia assistito anche a una partecipazione collettiva del mondo italiano” – ha commentato Robert Princic, Presidente del Consorzio di Tutela Vini Collio. "In particolare siamo fieri dell’interesse manifestato dai partecipanti alla degustazione guidata sulle vecchie annate. È stata particolarmente apprezzata la tematica affrontata sulla longevità e i presenti hanno elogiato ancora una volta l’alta qualità dei grandi bianchi del Collio e la loro capacità di migliorare proprio con il passare del tempo”. Il Collio non è solo longevità, ma anche sostenibilità e il recente Vinitaly lo ha dimostrato. In occasione della fiera sono stati infatti siglati i nuovi accordi volontari di adesione al progetto nazionale Viva vviato dal Ministero dell’Ambiente con l’obiettivo di migliorare le prestazioni di sostenibilità della filiera vitivinicola. Tra le nuove cantine aderenti ci sono anche Marco Felluga - Russiz Superiore e Venica&Venica, a dimostrazione di un coinvolgimento del Collio nelle principali iniziative a livello nazionale. Questo è solo uno dei progetti a più ampio respiro sulla sostenibilità che il territorio Collio sta portando avanti nell'ottica di un territorio sempre più sostenibile e in armonia con la natura.


Copyright © 2009-2020 QUBI' Editore
Riproduzione riservata

Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.

Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.