cibo, vino e quantobasta per essere felici

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informazioni sui cookie

Nel rispetto della Direttiva 2009/136/CE, ti informiamo che questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Attraverso i cookie possiamo personalizzare la tua esperienza utente e studiare come viene utilizzato il nostro sito web. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione

Cookie Policy

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Concorso mondiale Sauvignon 2016

Tre vini delle Grave pordenonesi ai vertici della qualità regionale. “Il 2016 parte sotto i migliori auspici per i vini targati DOC Friuli Grave": commenta così Pietro Biscontin, Presidente del Consorzio Tutela Vini DOC Friuli Grave (nella foto) i premi ricevuti dalle cantine associate al Consorzio Friuli Grave alla presentazione ufficiale dei premiati della 7^ edizione del Concorso Mondiale del Sauvignon che si è svolta all’interno della fiera ProWein in Germania. "Per un anno all’insegna dell’export e della conferma che i vini a DOC Friuli Grave sanno trovare il giusto spazio e valore nei principali mercati mondiali”.

Sono state assegnate:
- medaglia d’oro al Sauvignon “Terre Magre” 2015 di Piera Martellozzo
- medaglie d’argento al Sauvignon 2015 di Cantina Rauscedo e al Sauvignon “Prestige” 2014 di
San Simone.
“Siamo convinti della versatilità e delle potenzialità dei vini delle Grave e consapevoli che le nostre cantine sappiano confrontarsi quotidianamente con i player dei principali mercati esteri.- aggiunge Biscontin - Non è un segreto che i vini delle Grave siano maggiormente apprezzati fuori dai confini regionali e che questo territorio sia quello che detiene la quota maggiore di export vinicolo regionale e con le migliori performance sui mercati stranieri grazie ai continui investimenti, all’impegno e al costante presidio commerciale operato dalle nostre aziende associate”.
I rappresentanti delle aziende pordenonesi presenti al ProWein di Düsseldorf, la principale fiera vinicola europea business oriented, durante le premiazioni in sintonia hanno espresso la loro soddisfazione. “Siamo soddisfatti e orgogliosi che una giuria composta da degustatori internazionali, seri, affidabili e indipendenti abbia finalmente riconosciuto le qualità e le
potenzialità dei vini a DOC Friuli Grave esportati dnei principali mercati mondiali”.

Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.

Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.

Gli articoli più letti degli ultimi sette giorni:
(questa finestra si chiuderà automaticamente entro 10 secondi)