cibo, vino e quantobasta per essere felici

Acquista la copia digitale!

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informazioni sui cookie

Nel rispetto della Direttiva 2009/136/CE, ti informiamo che questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Attraverso i cookie possiamo personalizzare la tua esperienza utente e studiare come viene utilizzato il nostro sito web. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione

Cookie Policy

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Concluso l'iter ministeriale per la DOC Friuli

Concluso l'iter ministeriale per la DOC Friuli, denominazione unica regionale per i vini prodotti in Friuli Venezia Giulia. Il provvedimento ministeriale è stato inviato alla Commissione europea per la conferma definitiva: la Regione intanto ha richiesto la possibilità di etichettatura provvisoria per la vendemmia 2016. Il Consorzio delle Doc FVG aveva formulato la domanda nel maggio del 2015 - avviando così l’iter burocratico per l’ottenimento della nuova denominazione.
Nuova denominazione che va ad aggiungersi alle otto DOC storiche.

I produttori potranno scegliere se continuare a produrre con la Doc storica oppure optare per la Doc unica, utile a fini commerciali per chi pensa a una seconda linea di prodotto, o per ridurre l’uso dell’Igt o per rivendicare maggiori quantità di prodotto. Tutti i vitigni, eccetto gli autoctoni, potranno essere rivendicati per la Doc unica.

Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.

Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.

Informazioni