cibo, vino e quantobasta per essere felici

Commissioni al lavoro per ViniBuoni d'Italia

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1


Commissioni di degustazione per la guida Vinibuoni a ButtrioCommissioni di degustazione per la guida Vinibuoni a ButtrioSono in corso in questi giorni a Buttrio nelle sale di Villa di Toppo Florio le degustazioni dei vini da vitigni autoctoni del Friuli Venezia Giulia per selezionare le etichette che entreranno a far parte della Guida VINIBUONI D’ITALIA 2016. Oltre 130 le aziende partecipanti e ben oltre i 450 i vini pervenuti. Predominano i bianchi fermi: in testa il Friulano, seguito da Ribolla gialla, Malvasia  e Traminer aromatico. Tra i rossi Refosco, Schioppettino, Pignolo, Terrano. Verduzzo e Picolit fra i dolci. Presenti inoltre la Ribolla gialla spumante, il Prosecco, la Vitovska, l'Ucelut.

Le degustazioni si svolgeranno fino al 18 maggio (salvo recuperi) e sono condotte da commissioni composte di media da 8 membri scelti tra sommelier, enologi, tecnici e  viticultori del Friuli Venezia Giulia e guidate da 3 cordinatori esperti della materia: Paolo Ianna, Cristina Burcheri e Liliana Savioli. Ogni giorno ciascuna commissione degusta alla cieca dai 40 ai 60 vini; il voto è per alzata di mano. Le modalità di degustazione e le valutazioni dei vini, fatte in assoluta trasparenza, devono premiare la fragranza, la bevibilità e la corrispondenza vino-vitigno-territorio, secondo il rigore etico che caratterizza la Guida Vinibuoni d’Italia. I vini autoctoni selezionati entreranno nella guida Vinibuoni d’Italia 2016, accedendo di diritto alle finali nazionali che si svolgeranno a Buttrio dal 22 al 25 luglio  dove i vini verranno giudicati nuovamente per assegnare la Golden Star o la Corona  che ne decreterà l’eccellenza.
Con la realizzazione di Enoteca Friuli Venezia Giulia, nelle giornate della 83^ Fiera Regionale dei Vini (6 -7  e 13-14 giugno) sarà possibile assaggiare in anteprima i vini che verranno segnalati nell’edizione 2016 della guida Vinibuoni d’Italia. Un appuntamento imperdibile per wine lovers, sommelier, giornalisti, operatori che potranno apprezzare creatività, innovazione, conferme attraverso cui si esprime il “Vigneto Friuli” con gli stili di eccellenti produttori.


Copyright © 2009-2020 QUBI' Editore
Riproduzione riservata

Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.

Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.