fbpx
cibo, vino e quantobasta per essere felici

Cantine aperte in Val Rosandra da Parovel

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1

L'unico evento di Cantine Aperte nella provincia di Trieste si svolge nella cornice della  Riserva Naturale Val Rosandra alla Cantina Parovel che si trova proprio ai piedi del Monte Carso con il torrente Rosandra che scorre ai lati del suo grande giardino.
Domenica 29 maggio 2016 dalle 10 alle 18 si potrà accedere liberamente all’azienda dove, per l’occasione, gli ospiti saranno guidati nella visita alla barriquerie e alla cantina dei vini più “giovani”, ascoltando racconti e aneddoti della famiglia, ripercorrendo la storia della produzione vinicola dell’azienda che risale al periodo austro-ungarico.

Si potranno assaggiare tutti gli autoctoni che Parovel produce: i vini cru Barde Vitovska, Malvasia istriana, Terrano e Refosco, i nuovi nati Visavì bianco e Visavì rosso, vera novità di questa edizione, fresco incontro di Refosco e Merlot, e poi il dolce ricordo dello Spomin, un Moscato giallo passito prodotto in onore del bisnonno di Elena ed Euro Parovel, che tanto amava questo stile di lavorazione. Non mancheranno
le bollicine vivacemente minerali del Kamje e neppure la sapida rotondità dell'uvaggio bianco macerato Matos Nonet, ideale per accompagnare i formaggi stagionati.

Da sottolineare che il 2016 Parovel è stato segnato dal prestigioso riconoscimento del Presidio Slow Food all’annata 2015 dell’extravergine 100% bianchera UL'KA, già Tergeste DOP: sarà possibile nel corso di Cantine Aperte degustarlo insieme agli altri
due extravergini dell’azienda, Mackè e RoZò.

Parovel anche quest'anno propone un ospite “gastronomico: gli amici del Pescaturismo ittiturismo del Villaggio del Pescatore a Trieste. Due gli appuntamenti, uno in tarda mattinata, l’altro al pomeriggio per abbinare la cucina di mare ai propri vini e ai propri extravergini.

Tutte le info QUI  

Copyright © 2009-2021 QUBI' Editore
Riproduzione riservata