cibo, vino e quantobasta per essere felici

Acquista la copia digitale!

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informazioni sui cookie

Nel rispetto della Direttiva 2009/136/CE, ti informiamo che questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Attraverso i cookie possiamo personalizzare la tua esperienza utente e studiare come viene utilizzato il nostro sito web. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione

Cookie Policy

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

PILSNER URQUELL, L’UNICA E ORIGINALE BIRRA PILS: IN TOUR

Il 4 ottobre 1842, data importante che ha rivoluzionato il mondo  della birra,  ha visto  nascere la prima birra dorata al mondo, modificando  e stabilendo  gli  standard per tutte le birre  chiare da allora. E proprio  alla Pilsner Urquel, spetta questo  riconoscimento  da parte degli  intenditori definendola “ La birra che ha cambiato i modi  in cui  il mondo  vede la birra”.

Josef Groll,  giovane mastro birraio bavarese, che modificò gli  standard qualitativi di  quel  tempo,  lui l'inventore di questa inimitabile birra. È da quel giorno di 170 anni fa che la birra viene servita in bicchieri di vetro così da esaltarne la purezza e non più in boccali di latta, coccio o di altri materiali non trasparenti e quindi non “puri”. É importante ricordare che la vera patria della birra è la Repubblica Ceca e che il termine Pilsner deriva infatti dal luogo in cui Pilsner Urquell nacque, la città di Pilsen in Boemia, a circa 100 km da Praga, tanto che il significato letterale del suo nome è “Pilsner dalla fonte originale”. Il successo e l’innovazione che questa nuova birra ceca ha rappresentato e le numerose imitazioni di cui è stata oggetto hanno fatto sì che i termini “pilsner” o “pils” vengano tuttora usati in tutto il mondo per indicare un’intera categoria: la birra chiara a bassa fermentazione. Tuttavia Pilsner Urquell è la sola legittimata a chiamarsi Pilsner.  Inoltre, dal 2008 la “České pivo” (birra ceca) fa parte dell’elenco di prodotti alimentari tutelati dal marchio UE, ottenendo l’IGP - Indicazione Geografica Protetta (sono solo 3 le birre ceche ad aver ottenuto tale certificazione). Il marchio IGP garantisce che il prodotto sia parzialmente o totalmente realizzato in una determinata zona geografica. Il principio della tutela consiste nel fatto che la birra ceca si distingue. per la procedura tecnologica specifica. Questo significa che sul mercato europeo non possono presentarsi prodotti con il nome “České pivo” che non rispondano ai requisiti delle procedure tecnologiche tradizionali.

Ingredienti:

Caratteristiche principali  che la rendono  unica: qualità superiore delle materie prime e le innovative tecniche di produzione introdotte da da Josef Groll. Malto chiaro prodotto dal miglior orzo boemo  e moravo, che dona quel  colore chiaro e sfumato d’oro, i fiori  di luppolo Saaz, che dona al  gusto  quell’amaro che bilancia la dolcezza del malto, oltre a donare la trasparenza che la contraddistingue. Infine l’acqua estratta dalle falde sottostanti al bacino di pilsen, che contribuisce al  gusto  dolce amaro. Infine il lievito segreto Pilsner H, l’artefice del sapore superiore e del corpo di Pilsner Urquell, che secondo la leggenda fu rubato in un monastero da un monaco in fuga e venduto a Josef Groll nel 1842. La fermentazione a basse temperature, il triplice processo di decozione (gli altri produttori di birra ne hanno uno o al massimo due), il riscaldamento a fiamma viva in bollitori di rame (la maggior parte delle fabbriche di birra durante il processo di decozione utilizza dispositivi di riscaldamento elettrico o a vapore su contenitori d’acciaio), peculiarità produttive che ancora oggi distinguono Pilsner Urquell dalle imitazioni.

Giovedì 18 aprile 2013

Il Principe in Bicicletta | via Castellana a SAN VITO DI ALTIVOLE (TV) | dalle ore 20.00

Maga Furla | via Cozzi 48 a MILANO | dalle ore 22.00

Old Shamrock | via Capo d'Africa 26/d a ROMA | dalle ore 21.30

Venerdì 19 aprile 2013

MusicAle | via Garibaldi 108 a PIOVE DI SACCO - (PD) | dalle ore 19.00

Good Devil Pub | via Trevisana a MASERADA SUL PIAVE (TV) | dalle ore 21.00

Vanilla | via del Pratello 100 a BOLOGNA | dalle ore 19.00

Pub House Gulliver | via Andromeda 17 a CASSINA DE PECCHI (MI) | dalle ore 22.00

RockIsland | viale Garibaldi 57 a TREVIGNANO ROMANO (ROMA) | dalle ore 21.00

Jarro | piazzale di Ponte Milvio 32 a ROMA | dalle ore 19.30

Shamrock | via del Colosseo 1/c a ROMA | dalle ore 22.30

Fermento Beershop | via Mauro Amoruso Manzari 59 a BARI | dalle ore 19.00

Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.

Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.

Informazioni