cibo, vino e quantobasta per essere felici

Birra Seef, da Anversa ritorna

0 1 1 1 1 1 1 1 1 1 1

“Aveva una schiuma come quella di uno champagne e dava alla testa come il Porto”. La Pilsner ci aveva solo provato, fu l'esercito belga a dare il colpo di grazia alla birra di Anversa. Smantellate le birrerie locali, della Seef nessuno parlava più. Ma arrivò un giorno Johan Van Dyck, giovane direttore marketing della Brouwerij Duvel Moortgat. Per caso e fortuita coincidenza venne a conoscenza dell’esistenza, un tempo, della Seef. Esattamente non poteva sapere che cos'era. Si mise alla ricerca della sua storia e della sua ricetta. Qualcuno che l'aveva bevuta e prodotta era ancora in vita. Johan giunse a persino a individuare un tesoro: il lievito originale conservato all'Università di Lovanio. Non restava che mettersi in contatto con Freddy and Filip Delvaux. Gli stessi professori, padre e figlio, che hanno collaborato con Sam Clagione della Dogfish Head per replicare la millenaria tecnica dibirrificazione egizia che ha portato alla Ta Henket. È stato questo circolo virtuoso di curiosità fato e determinazione a riportare Seef ad Anversa e non solo. Il suo cammino è ripreso ufficialmente il 9 Marzo 2012. Non è neppure mancata la classica cerimonia alla presenza del sindaco locale. Le prime Seefbier hanno ripreso vita nei locali della Roman Brewery a Oudenaarde. Ma questa non è una storia come le altre. A oggi Seef (pronunciata come Safe) ha raggiunto gli Stati Uniti e il Giappone, oltre alle più vicine Danimarca, Olanda e Svizzera. Si è fatta notare al World Beer Cup, dove ha vinto la medaglia d’oro nella categoria 65 (Other Belgian-Style Ale). Per il 2014 ci sono pure fondate speranze di trovarla in Italia. I contatti per farle superare le Alpi sono stati presi dalla Anversa Brewing Company, che ne cura la produzione. Le aspettative sono molte. Nel 1916 la birra Seef era descritta da Hendrik Verlinden come la birra del futuro sebbene avesse spopolato per tutto il secolo precedente.

Se hai un abbonamento, accedi.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Copyright © 2009-2020 QUBI' Editore
Riproduzione riservata

Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.

Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.